Napoli Film Festival 2018 Cinematographe.it
Scopri il nostro Shop Online

Il Napoli Film Festival è ormai alle porte, con una nuova edizione ricca di appuntamenti imperdibili e numerosi ospiti: ecco tutto il programma della manifestazione

Mancano ormai pochi giorni alla partenza del Napoli Film Festival, la manifestazione cinematografica ospitata dalla città campana, arrivata quest’anno alla sua ventesima edizione.

Un programma quello di quest’anno, ricco di eventi e anteprime imperdibili, ma anche di ospiti importanti. Si parte lunedì 24 settembre con l’anteprima di Voce ‘e Sirena, il film sul rogo di Città della Scienza che spazia dal documentario, alla fiction e al teatro. Alla proiezione saranno presenti il regista Sandro Dioniso e gli attori Cristina Donadio, Rosaria De Cicco e Agostino Chiummariello. Martedì 25 settembre invece sarà la volta al Napoli Film Festival dell’anteprima campana della commedia satirica di Francesco Gagliardi e Stefania Capobianco Mò vi mento – Lira di Achille, presentata alla 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Giovedì 27 settembre poi, è previsto l’incontro con il regista Paolo Genovese, condotto da Marco Lombardi, ma anche la proiezione di Una Famiglia Perfetta e l’incontro con Bruno Dumont. Al regista francese il Napoli Film Festival ha deciso di dedicare una retrospettiva venerdì 28 settembre, con Jeannette, l’enfance de Jeanne d’Arc.

Sempre venerdì sarà possibile anche partecipare alla proiezione di Yuri – Sulle orme di Yuri Ahronovitch, il docufilm su uno dei più prestigiosi direttori d’orchestra nella allora Unione Sovietica, a capo dell’Orchestra Sinfonica della Radio televisione sovietica a Mosca. Prenderanno parte alla proiezione e all’incontro successivo a produttrice Tami Ahronovitch, il regista Nevio Casadio e il direttore artistico Teatro di San Carlo Paolo Pinamonti. Nel sabato del Napoli Film Festival, il 29 settembre, spazio invece all’incontro con Marco Giallini nell’ambito di CineCoktail, il format ideato e condotto dalla giornalista Claudia Catalli, al quale seguirà la proiezione di Io sono tempesta di Daniele Luchetti.

Gli ultimi due appuntamenti serali del Napoli Film Festival infine sono previsti per domenica 30 settembre con l’anteprima del documentario Tina Pica di Daniele Ceccarini, a cinquant’anni dalla scomparsa dell’attrice, alla quale sarà presente il nipote Franco Pica, ma anche per lunedì 1 ottobre con l’evento speciale #It’s time to…, la campagna di sensibilizzazione sulla violenza sulle donne promossa dall’Osservatorio sul fenomeno della violenza sulle donne del Consiglio Regionale della Campania. Seguirà la proiezione di Nome di donna di Marco Tullio Giordana con Cristiana Capotondi.

Napoli Film Festival 2018: i concorsi e le rassegne

Cuore del Napoli Film Festival sarà il Cinema Hart di Via Crispi, ma anche l’Institut Français, l’Instituto Cervantes e da quest’anno il Cinema Delle Palme e il Cinema Vittoria. Come sempre, grande spazio sarà dedicato ai cinque concorsi del festival, che vede la partecipazione di oltre 100 opere. I concorsi sono Europa/Mediterraneo, il concorso internazionale dei giovani autori europei,le tre sezioni di Schermo Napoli (Corti, Doc e Scuole), che raccontano la città e la Campania e infine la new entry Videoclip Sessions, il concorso a cura di Freak Out Magazine, dedicato alla forma audiovisiva breve che unisce musica e immagini.

Tornano poi al Napoli Film Festival i Percorsi d’autore, dedicati al grande regista svedese Ingmar Bergman, nel centenario della sua nascita, al francese Bruno Dumont e al polacco Andrzei Wajda, queste ultime due con numerosi film in anteprima italiana, ma anche la sezione Gli Invisibili, che si compone di sette titoli inediti in Campania ma che hanno riscosso molto successo di pubblico e critica. Completano poi il programma la rassegna Cinema spagnolo al femminile, con sei film di giovani registe dalla Spagna, ma anche Parole di Cinema, la sezione mattutina dedicata agli studenti degli istituti superiori napoletani.

Infine anche quest’anno al Napoli Film Festival sarà dedicato un grande spazio al dibattito, con quattro convegni per approfondire l’universo cinema attraverso tematiche di attualità con esperti del settore, trattando argomenti come tecnologia e digitale, cinema sperimentale e nuove forme di diffusione, psicologia, accessibilità e nuove tecniche per un cinema aperto a tutti, anche a sordi e non vedenti. Per festeggiare il ventennale della manifestazione sarà allestita poi la mostra 20 anni di Napoli Film Festival, con gli scatti più belli di alcuni degli oltre 350 ospiti intervenuti negli anni e fotografie del pubblico che ha partecipato agli eventi.