Falling – Storia di un padre quando esce? La data d’uscita italiana del film di Viggo Mortensen

Falling è l'esordio alla regia dell'amato attore Viggo Mortensen. Nei cinema ad agosto.

Da leggere

Timothée Chalamet: è venuto alla luce un particolare segreto sul suo passato

Timothée Chalamet è il protagonista del nuovo Dune nei panni di Paul Atreides Timothée Chalamet ha un passato oscuro che...

Masters of the Universe: Revelation – nel trailer della Parte 2 la battaglia tra bene e male si fa monumentale!

Masters of the Universe: Revelation ha debuttato su Netflix il 23 luglio 2021 Masters of the Universe: Revelation ha riportato...

Hawkeye: Jeremy Renner ha spiegato la connessione tra la serie e i fumetti

Hawkeye è ispirata principalmente alla run fumettistica sul personaggio di Matt Fraction e David Aja Hawkeye è la nuova serie...

Block title

Falling – Storia di un padre è il nuovo film scritto e diretto da Viggo Mortensen

Falling – Storia di un padre è il debutto alla regia di Viggo Mortensen, attore statunitense celebre per essere il volto di Aragorn nella trilogia cinematografica di Peter Jackson de Il Signore degli Anelli, nonché pupillo di David Cronenberg (con il quale tornerà presto a collaborare). La pellicola, presentata in anteprima al Sundance Film Festival 2020, arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 26 agosto 2021.

Nel suo esordio come sceneggiatore e regista Viggo Mortensen sceglie di “esplorare le fratture e i contrasti di una famiglia contemporanea”. In scena è affiancato dal tre volte candidato al Golden Globe Lance Henriksen (Aliens – Scontro finale, Il buio si avvicina,
Appaloosa), da Sverrir Gudnason (Charter, Millenium – Quello che non uccide, Borg McEnroe), da Hannah Gross (Tesla, Joker, Mindhunter), da Terry Chen (House of Cards) e dall’attrice tre volte candidata all’Oscar Laura Linney (Ozark, La famiglia Savage, Conta su di me).

L’idea di Falling mi è venuta in mente in aereo mentre attraversavo l’Atlantico dopo il funerale di mia madre – racconta il regista e attore. Non riuscivo a dormire, la mia mente era invasa da echi e immagini di lei e della nostra famiglia in diverse fasi delle nostre vite insieme. Sentendo il bisogno di descriverli, iniziai ad annotare una serie di incidenti e di frammenti di dialogo della mia infanzia che ricordavo. Più scrivevo di mia madre, più pensavo a mio padre. Ad ogni modo, al momento dell’atterraggio le impressioni che mi ero appuntato si erano evolute in un racconto fatto essenzialmente di conversazioni e di momenti che in realtà non erano mai avvenuti, di battute parallele e divergenti che in qualche modo suonavano giuste e che ampliavano la mia prospettiva dei ricordi reali della nostra famiglia che avevo costruito.

La sinossi ufficiale del film ci rivela che:

Willis (Lance Henriksen), uomo di altri tempi, è costretto a lasciare la fattoria dove vive per trasferirsi a casa di suo figlio John (Viggo Mortensen) che vive con il suo compagno Eric (Terry Chen) e la loro figlia Mónica (Gabby Velis) in California, lontano dalla tradizionale vita rurale a cui Willis è abituato. Ma si sa, il ritorno alla convivenza tra genitori e figli può essere complicato. Spesso l’irruento carattere di Willis si scontrerà con la vita di John, ma i momenti di confronto tra padre e figlio risolvono anni di incomprensioni e riaccendono il calore di un rapporto per troppo tempo intiepidito.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Timothée Chalamet: è venuto alla luce un particolare segreto sul suo passato

Timothée Chalamet è il protagonista del nuovo Dune nei panni di Paul Atreides Timothée Chalamet ha un passato oscuro che...

Articoli correlati