Ezra Miller di nuovo nei guai: arrestato per furto con scasso nel Vermont

Ezra Miller continua a ricevere accuse e condanne da parte della polizia, danneggiando - forse irreparabilmente - la sua nascente carriera.

Pare proprio che Ezra Miller non abbia intenzione di smettere. Dopo diverse accuse di molestie, aggressione e “disturbo della quiete pubblica”, l’attore è stato nuovamente arrestato. Questa volta il reato commesso sarebbe furto con scasso, secondo quanto riportato da un verbale della polizia del Vermont, stato nel quale si sarebbe consumata la rapina.

Ezra Miller – la ricostruzione del “furto con scasso” e le dichiarazioni della Polizia

Secondo il rapporto della polizia del Vermont la rapina sarebbe avvenuta qualche mese fa – precisamente il 1° maggio. Da una residenza nei pressi di Stamford sarebbero infatti state sottratte alcune bottiglie di alcolici, intorno alle 17:55. I proprietari dell’abitazione non erano presenti al momento del furto ma grazie ai video di sorveglianza ed alcuni testimoni il sospettato è stato identificato e riconosciuto come l’attore Ezra Miller. Miller, però, è stato rintracciato dalle forze dell’ordine soltanto il 7 agosto – dal momento che è in fuga da diversi mesi – le quali gli hanno consegnato un mandato di comparizione per il 26 settembre, giorno in cui è fissata l’udienza presso la Corte Suprema del Vermont.

flashpoint cinematographe

Non è la prima volta che Ezra Miller sale alla ribalta per accuse e controversie con la polizia. La scorsa primavera – in sole tre settimane – è stato arrestato due volte alle Hawaii, per condotta “molesta” in un bar e per un’aggressione di secondo grado in una residenza privata. È stato poi citato da diverse donne per “comportamento abusivo”- in particolare avrebbe provato a soffocare una donna in un bar in Islanda e avrebbe aggredito una ragazza a Berlino. La sua ultima “avventura” con la legge risale a qualche settimana fa, quando è stato denunciato dai genitori dell’attivista Takota Iron Eyes per averle fatto “il lavaggio del cervello”, avendola plagiata e convinta a fare sesso quando era ancora minorenne.

Leggi anche Ezra Miller ora vive in un ranch pieno di armi e marijuana: con lui anche dei bambini

Le beghe legali di Miller stanno inoltre compromettendo la sua carriera. Warner Bros. – casa di distribuzione dei film del DCEU, franchise nel quale Miller interpreta Flash – sono ancora interdetti sul distribuire il suo film standalone il prossimo anno e non hanno ancora deciso se sostituire l’attore per i capitoli successivi del franchise, dal momento che dopo la fusione con Discovery la società punterà principalmente sui film tratti dai fumetti DC.

Fonte: Variety

Articoli correlati