Edward Norton contro Spielberg: “Netflix non uccide il cinema”

Edward Norton contro Steve Spielberg: "Netflix non uccide il cinema, le sale lo fanno".

Edward Norton si schiera contro Steven Spielberg, accorrendo in difesa di Netflix

Edward Norton, prossimamente al cinema con Motherless Brooklyn, si inserisce nella polemica tra Steven Spielberg e Netflix, spalleggiando il colosso dello streaming. L’attore si è schierato con il regista, amato per i suoi classici come Jurassic Park, E.T. L’extraterrestre e tanti altri. In un’intervista rilasciata al The Daily Beat, Norton ha dichiarato che sono le catene di cinema a distruggere i film, e nessun altro.

L’attore, famoso per aver interpretato ruoli in Fight Club, American History X e altri, ha detto la propria contro le catene di cinema. Norton ha affermato che molti suoi conoscenti, tra filmakers, credono che oltre il 60% delle sale cinematografiche non rispettino i parametri adatti per la qualità dei film. Ad esempio, secondo le sue fonti le sale non usano la luce giusta per rendere la fotografia di un certo film, o l’audio per il sonoro. Secondo  Edward Norton, quindi, sarebbero proprio le sale a distruggere i film, non rendendogli giustizia. Proprio questo sarebbe il motivo per cui l’affluenza di pubblico in sala sta diminuendo, non reggendo il confronto con l’home vision.

Norton è accorso in difesa di Netflix, dichiarandosi in disaccordo con Spielberg che sostiene, invece, che la piattaforma sia una minaccia per il cinema. Secondo l’attore, al contrario, Netflix fa molto di più per preservare la qualità di un film rispetto alla sala. L’attore ha portato l’esempio di Roma, un film d’autore nel quale Netflix ha investito tanto, e ha ottenuto un enorme successo di critica e di pubblico.

Articoli correlati