Doctor Strange nel Multiverso della Follia: la scena dopo i titoli di coda conteneva una sorpresa!

All'interno della sequenza doveva apparire un personaggio che ha subito tutt'altro destino.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia è la seconda pellicola interamente dedicata al potente stregone di casa Marvel dopo che Doctor Strange (2016) di Scott Derrickson ha conquistato pubblico e critica. Il film, che rappresenta tra l’altro il ritorno di Sam Raimi (Spider-Man, L’armata delle tenebre) sul grande schermo, nello specifico dirigendo ancora una volta un cinecomic. Il titolo con protagonista Benedict Cumberbatch vede al centro della trama una delle tematiche centrali della Fase 4 del Marvel Cinematic Universe ovvero il concetto di Multiverso espresso in particolar modo con continui viaggi che il mago compie in differenti dimensioni per cercare di salvare la Terra dagli attacchi di Scarlet Witch (incarnata da Elizabeth Olsen). Vi avvisiamo che stiamo per fare degli SPOILER riguardo l’opera, quindi, se non l’avete ancora vista, vi sconsigliamo di proseguire nella lettura.

Doctor Strange nel Multiverso della Follia - Cinematographe.it

Doctor Strange nel Multiverso della Follia è arrivato nelle sale italiane il 4 maggio 2022

All’interno di Doctor Strange nel Multiverso della Follia, tra l’altro, fanno la loro comparsa molti personaggi interessanti che hanno purtroppo il valore di un semplice cameo. Ci stiamo riferendo, in particolar modo, al gruppo degli Illuminati presenti in una dimensione alternativa a quella terrestre. Si tratta di una forma alternativa di Karl Mordo (Chiwetel Ejiofor), Charles Xavier/Professor X (Patrick Stewart), Captain Carter (Hailey Atwell), Maria Rambeau/Captain Marvel (Lashana Lynch), Blackagar Boltagon/Freccia Nera (Anson Mount) e anche Reed Richards/Mister Fantastic (John Krasinski).

Proprio in riferimento a quest’ultimo personaggi, i piani iniziali non erano proprio questi. In una recente intervista per Empire Magazine, infatti, lo sceneggiatore di Doctor Strange nel Multiverso della Follia, Michael Waldron, ha ammesso che, in una bozza primigenia, Richards doveva apparire solo in una piccola scena dopo i titoli di coda, così descritta:

Nella mia prima bozza, ho scritto un tag solo per il gusto di farlo, degli eventi del film registrati e recensiti da qualcuno nel Baxter Building, e una mano elastica che entrava nell’inquadratura per rifarlo

Che dire? Una scelta del tutto particolare, ma per fortuna è stato dato maggiore spazio al personaggio. Vi ricordiamo che Doctor Strange nel Multiverso della Follia è arrivato nelle sale italiane il 4 maggio 2022.

Leggi anche – Doctor Strange nel Multiverso della Follia: il costumista spiega i cambiamenti del costume di Scarlet Witch

Articoli correlati