Delta - Cinematographe.it

Alessandro Borghi e Luigi Lo Cascio sono i due protagonisti di Delta, il nuovo film diretto da Michele Vannucci

Questa settimana hanno preso il via le riprese di Delta, il film che vede il ritorno di Michele Vannucci alla regia di un lungometraggio dopo il suo fortunato debutto con Il più grande sogno, presentato nel 2016 nella sezione Orizzonti del Festival di Venezia. Le riprese proseguiranno per sei settimane e avranno luogo nel Parco del Delta del Po Emilia-Romagna (Comacchio, Goro, Mesola, Codigoro, Argenta, Ravenna), Tresigallo (Fe), Ferrara, Berra (Fe), Polesine Camerini, Porto Tolle, Santa Maria in Punta (Ro), Delta del Danubio in Romania.

Delta vedrà protagonisti Alessandro Borghi e Luigi Lo Cascio, chiamati ad interpretare rispettivamente i personaggi di Elia e Osso. Insieme a loro nel cast troviamo Emilia Scarpati Fanetti, Greta Esposito, Marius Bizau, Denis Fasolo e Sergio Romano. Il film si basa su una sceneggiatura firmata a otto mani da Massimo Gaudioso, Fabio Natale, Anita Otto e Michele Vannucci. È prodotto da Matteo Rovere e Giovanni Pompili, una produzione Groenlandia e Kino Produzioni con Rai Cinema con il sostegno della Regione Emilia-Romagna ed il supporto di Emilia-Romagna Film Commission.

Leggi anche – Alessandro Borghi: tutto sull’attore, dalla carriera alle curiosità

Di seguito riportiamo la sinossi ufficiale di Delta:

Il Delta del Po è il teatro dello scontro tra bracconieri e pescatori. Osso (Luigi Lo Cascio) vuole difendere il fiume dalla pesca indiscriminata della famiglia Florian, in fuga dal Danubio. Insieme ai Florian c’è Elia (Alessandro Borghi), che in quelle terre ci è nato. Travolti dalla violenza cieca e dalla sete di vendetta, i due si affronteranno tra le nebbie del Delta scoprendo la propria vera natura in un duello che non prevede eroi.

La fotografia del film è di Matteo Vieille, la scenografia di Laura Boni, i costumi di Valentina Rossi Mori, il Make-Up di Roberto Pastore, l’hair stylist di Donatella Borghesi e il montaggio di Francesco Di Stefano.