Christopher Nolan e Warner Bros: il rapporto è giunto al capolinea?

Christopher Nolan sarebbe rimasto troppo deluso dalla scelta dello studio di distribuire i film nel 2021 su HBO Max sin da subito, danneggiando ulteriormente le sale.

Da leggere

Fino all’ultimo indizio: ecco un’anteprima del film con Denzel Washington e Jared Leto [VIDEO]

Denzel Washington, Rami Malek e Jared Leto nel thriller Fino all’ultimo indizio, in arrivo in digitale Fino all’ultimo indizio, thriller...

L’avete riconosciuto? È stato campione del mondo di wrestling, ha sposato una bacchettona e ha dato la caccia a un raccapricciante omicida

È nato in Virginia l'8 settembre 1971 ed è un figlio d'arte. Suo padre Lewis era infatti un attore,...

Lizzie McGuire: per Hilary Duff il reboot “È stata una grossa delusione”

Il reboot di Lizzie McGuire è stato cancellato ancor prima della messa in onda Hilary Duff sta rievocando le due...

Christopher Nolan sarebbe intenzionato ad interrompere la lunga partnership con la Warner Bros. dopo le recenti polemiche

Secondo un nuovo rapporto del Wall Street Journal, “Dopo essere stato per anni uno dei migliori registi della Warner Bros., Christopher Nolan, che ha scritto e diretto Tenet lo scorso anno, tornerà a collaborare con lo studio per il suo prossimo progetto, soprattutto perché deluso dalla strategia di distribuzione ibrida che lo studio ha scelto per il 2021“.

Sia Christopher Nolan che Warner Bros. sono stati protagonisti di scelte delicate e decisive per quanto riguarda l’industria cinematografica. Per quanto riguarda il regista, il suo Tenet è stato l’unico film ad alto budget ad arrivare nelle sale quando ancora gran parte dei cinema nel mondo erano chiusi a causa dell’emergenza sanitaria. Dopo la deludente strategia di rilascio di Tenet, la Warner Bros. ha allora scelto di sorprendere i fan annunciando che Wonder Woman 1984, un altro dei film più attesi dell’anno, avrebbe debuttato su HBO Max lo stesso giorno in cui sarebbe arrivato nelle sale, proprio per scongiurare ulteriori ritardi. A seguito di tale annuncio, lo studio ha confermato che l’intera lista di film del 2021, inclusi Dune e Matrix 4, avrebbe seguito l’esempio.

Mentre questa notizia ha entusiasmato gran parte dei fan, che avranno così la possibilità di guardare tutti questi film comodamente da casa, molti registi hanno espresso la loro delusione, spiegando come i loro film fossero progettati per essere visti sul grande schermo e che questa strategia sicuramente soffocherebbe i numeri al botteghino, mettendo potenzialmente a repentaglio il futuro di quei franchise. Inoltre, il cast o la troupe di un film a volte stipulano accordi con uno studio per uno stipendio inferiore in cambio di una percentuale dei profitti, quindi se quei profitti sono compromessi, si tratta di accordi per i quali non hanno firmato.

Ricordiamo che la prima collaborazione di Christopher Nolan con la Warner Bros. è stata Insomnia del 2002, anche se all’epoca stava già lavorando alla trilogia del Cavaliere Oscuro, iniziata nel 2005 con Batman Begins, che ha contribuito a lanciare la carriera del regista ed una partnership di successo con lo studio.

Sourcecomicbook

Ultime notizie

Fino all’ultimo indizio: ecco un’anteprima del film con Denzel Washington e Jared Leto [VIDEO]

Denzel Washington, Rami Malek e Jared Leto nel thriller Fino all’ultimo indizio, in arrivo in digitale Fino all’ultimo indizio, thriller...

Articoli correlati