Chi è questo bambino? Sua madre morì ad Auschwitz e lui diventò uno dei fondatori della commedia brillante americana e del genere noir

Nel corso della sua carriera cinematografica ha vinto sei Premi Oscar: due come miglior regista, tre come miglior sceneggiatura e uno come miglior film.

Da leggere

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

The Flash: svelato il simpatico titolo di produzione

The Flash è attualmente in produzione The Flash è il nuovo lungometraggio DC Comics diretto da Andy Muschietti (La madre,...

WandaVision: uno degli sceneggiatori sta lavorando ad un progetto Marvel segreto

WandaVision è stata la prima serie Marvel Studios a debuttare su Disney + WandaVision, miniserie Marvel Studios che ha visto...

Nacque a Sucha Beskidzka, una città della Galizia, al secolo una provincia dell’Impero austro-ungarico, il 22 giugno del 1906 in una famiglia ebraica ashkenazita d’origine polacca e madrelingua yiddish. In famiglia, soprattutto da sua madre, era spesso chiamato affettuosamente “Billie”, soprannome che ha utilizzato nel corso della sua carriera cinematografica. Ha firmato la regia di film cult come Giorni perduti, Viale del tramonto, Sabrina, Quando la moglie è in vacanza, A qualcuno piace caldo e L’appartamento. Ritiratosi dalle scene, morì nel marzo del 2002, a 95 anni, per una polmonite. Il bambino nella foto è il regista Billy Wilder!

Sua madre morì ad Auschwitz

Billy Wilder; cinematographe.it

Billy Wilder nacque dall’amore tra Max Wilder e Eugenia Dittler, proprietari e gestori d’un negozio di dolciumi. All’ascesa al potere di Adolf Hitler nel 1933, il regista decise d’espatriare, mentre sua madre, il patrigno e la nonna non ebbero la sua stessa fortuna. Tutti e tre morirono nel campo di sterminio di Auschwitz tra il 1943 ed il 1945.

È stato uno dei fondatori della commedia brillante americana e del genere noir

Billy Wilder è considerato uno dei registi e sceneggiatori più prolifici nella storia del cinema americano ed è divenuto celebre come il padre della commedia brillante americana, ma è anche da annoverare fra i fondatori del genere noir. In circa cinquant’anni di carriera ha diretto oltre venticinque film e scritto settantacinque sceneggiature.

Leggi anche Avete mai visto Maggie Smith da piccola? La sua strana voglia le ha fruttato il primo di due Oscar, è stata una suora sopra le righe e può trasformarsi in un gatto

Ultime notizie

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

Articoli correlati