Chi è questo bambino? Esordì in un reality, conquistò il pubblico con la sua verace simpatia ma volare gli fu fatale

Come Icaro si avvicinò troppo al sole...

Da leggere

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

The Flash: svelato il simpatico titolo di produzione

The Flash è attualmente in produzione The Flash è il nuovo lungometraggio DC Comics diretto da Andy Muschietti (La madre,...

WandaVision: uno degli sceneggiatori sta lavorando ad un progetto Marvel segreto

WandaVision è stata la prima serie Marvel Studios a debuttare su Disney + WandaVision, miniserie Marvel Studios che ha visto...

All’epoca del tragico schianto aveva solo 35 anni. Come lui sorrideva alla vita, la vita sembrava sorridergli, finché un drammatico incidente non se lo è portato via. In un via vai continuo di grandi e piccoli personaggi in tv, ha lasciato un ricordo indelebile nel cuore dei fan, che ancora oggi omaggiano Pietro Taricone con un misto di affetto, tristezza e nostalgia.

Pietro Taricone: ‘o guerriero’ del Grande Fratello

Pietro Taricone nacque, il 4 febbraio 1975, a Frosinone. Divenne celebre nel 2000 attraverso la partecipazione alla prima edizione del Grande Fratello. Dentro le mura della Casa di Cinecittà guadagnò popolarità grazie alla sua adorabile aria da guascone e la love story con la co-inquilina (poi risultata vincitrice) Cristina Plevani.

Terminata l’esperienza nel reality, Pietro Taricone ebbe l’intelligenza di centellinare le proprie apparizione pubbliche. Ruppe il silenzio in vesti di ospite al Maurizio Costanzo Show, nella rubrica Uno contro tutti. Dopo aver posato senza veli sul mensile Max, firmò un accordo di esclusiva della durata biennale con la casa Titanus per recitare in alcune fiction.

Con il set Pietro Taricone cominciò ad assumere confidenza grazie a Distretto di Polizia 3 (2002) e le pellicole Ricordati di Me, diretto da Gabriele Muccino, e Radio West, entrambi del 2003. Tre anni più avanti fu nel cast principale della serie Codice Rosso. Seguì la parte di uno dei fratelli Giuliano nel film Maradona – La mano de Dios di Marco Risi. Scritturato per le serie Rai La nuova squadra e Tutti pazzi per amore, lavorò a Feisbum – Il film.

Appassionato di paracadutismo, la mattina del 28 giugno 2010 Pietro Taricone è duramente precipitato al suolo durante un lancio nelle vicinanze dell’aviosuperficie di Terni, a causa di un errore di calcolo. Sottoposto, invano, a un delicato intervento chirurgico, ha lasciato la compagna Kasia Smutniak e la figlia Sophie. Il regista Claudio Norza gli ha voluto dedicare Baciati dall’amore, la miniserie girata da Pietro poco prima della morte e trasmessa (postuma) su Canale 5.

Leggi anche L’avete mai vista Isabella Rossellini da bambina? È figlia di due icone del cinema, ha sposato Martin Scorsese e New York è la sua seconda casa

Ultime notizie

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

Articoli correlati