Documentary Now! cinematographe.it

Cate Blanchett ha difeso gli attori etero che interpretano personaggi gay e ha detto che “combatterà fino alla morte” per il diritto di sospendere l’incredulità

Hollywood è stata spesso criticata per aver assegnato ruoli LGBT a attori etero. Scarlett Johansson ha abbandonato il ruolo di un transgender a luglio in seguito alle numerose critiche. Cate Blanchett, che ha interpretato una donna lesbica nella pellicola Carol del 2015, non è d’accordo con l’idea che un attore possa creare un legame profondo con un personaggio solo se ha esperienze condivise con esso. Secondo The Hollywood Reporter, l’attrice ha detto:

Parla anche di qualcosa che mi appassiona molto nello storytelling in generale. E combatterò fino alla morte per il diritto di sospendere l’incredulità e svolgere ruoli al di là della mia esperienza. Penso che la realtà della televisione e tutto ciò che comporta abbia un impatto straordinario, un impatto profondo sul modo in cui vediamo la creazione del personaggio. Penso che offra molte opportunità, ma il lato negativo è che ora, soprattutto in America, ci aspettiamo che le persone creino un legame profondo con un personaggio, solo quando è vicino alla loro esperienza.

Sir Ian McKellen è tra coloro che criticano l’atteggiamento di Hollywood nei confronti degli attori gay. Nessun gay dichiarato ha mai vinto un Oscar come miglior attore, ma gli attori etero hanno portato a casa il premio per aver interpretato ruoli LGBT. Tom Hanks, ad esempio, ne ha vinto uno per Philadelphia e Sean Penn per Milk. Ben cinquantadue persone etero sono state nominate agli Oscar per aver interpretato personaggi gay.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto