Captain America: Civil War – McFeely e Markus rivelano dettagli sul processo di scrittura di Spider-Man

Da leggere

Loki: la regista conferma che il lavoro sul finale è concluso

Il montaggio dell'episodio finale della prima stagione di Loki è ufficialmente concluso Il lavoro sulla prima stagione di Loki si...

Black Adam: Pierce Brosnan e le rivelazioni sul suo personaggio [VIDEO]

Pierce Brosnan in un'intervista con suo figlio rivela interessanti anticipazioni sul suo ruolo in Black Adam Black Adam ha ancora circa...

Black Widow potrebbe guadagnare fino a $ 90 milioni nel primo weekend

Black Widow dei Marvel Studios potrebbe incassare cifre da capogiro quando debutterà al cinema Black Widow si preannuncia essere un...

Durante una recente intervista, gli sceneggiatori di Captain America: Civil War (qui la recensione), Stephen McFeely e Christopher Markus, hanno rivelato in quale momento del processo di scrittura hanno capito che potevano inserire nel film anche Spider-Man (Tom Holland), come l’inclusione dell’Uomo Ragno ha influenzato lo script e il loro approccio umoristico nel trattare il personaggio. “È stato dentro e fuori per tutto il tempo. Fin dall’inizio, sapevamo che volente o nolente, dando al film il titolo Civil War, dovevamo inserire una lotta di diciassette minuti in cui tutti avrebbero partecipato.” – ha rivelato McFeely a Creative Screenwriting Magazine. Aggiungendo anche: “Spettava a noi cercare di riempire quel momento con il maggior numero di eroi. […] Spider-Man è sempre stata la nostra prima scelta per questo, perché Kevin Feige ci ha detto ad un certo punto che c’era una possibilità, perché stava discutendo con la Sony [che detiene i diritti cinematografici di Spider-Man]. Poi l’abbiamo finalmente ottenuto, ma un mese o due più tardi Kevin sarebbe tornare indietro a dire: ‘No, le trattative non stanno andando bene’.

Captain America: Civil War – Stephen McFeely e Christopher Markus spiegano alcuni dettagli del processo di scrittura di Spider-Man

“In quel momento, se effettivamente non lo avessimo ottenuto, l’intero castello di carte non sarebbe caduto. Avremmo dovuto scegliere un carattere diverso a cui assegnare la stessa funzione.” – ha dichiato invece Markus. Riguardo l’aspetto umoristico che si è dato a Spider-Man per il suo debutto MCU, McFeely ha detto: “Abbiamo voluto che il suo punto di vista e la sua personalità fossero giustificati dalla giovane età, dall’inesperienza e dai suoi nervi. Non è un comico professionista, ma possiamo divertici con lui. Tom Holland è stato grande.”

Ultime notizie

Loki: la regista conferma che il lavoro sul finale è concluso

Il montaggio dell'episodio finale della prima stagione di Loki è ufficialmente concluso Il lavoro sulla prima stagione di Loki si...

Articoli correlati