Cannes 2020 - Cinematographe.it

Alba Rohrwacher è la protagonista di Sous le ciel d’Alice, film di Chloé Mazlo che sarebbe stato presentato durante la Semaine de la Critique a Cannes 2020

Sono trascorse poco più di ventiquattro ore da quando Thierry Frémaux ha annunciato la lista dei film che quest’anno avrebbero costituito la Selezione Ufficiale del Festival di Cannes. Come è ormai risaputo, l’edizione 2020 della manifestazione non si terrà ed è per questo che, ad oggi, si può soltanto fantasticare su ciò che sarebbe potuto essere e che, a causa dell’emergenza sanitaria, non sarà.

Oggi sono stati resi noti i titoli dei film che invece sarebbero stati presentati nella Semaine de la Critique, appuntamento fisso e molto amato che ogni anno va a completare il programma del Festival di Cannes. Cinque opere, meno rispetto al solito quando cioè la selezione comprende undici titoli, che vede dominare il cinema francese con ben quattro film selezionati. L’unico non francese è After Love, esordio di Aleem Khan, inglese di origine pakistana.

Per quanto riguarda i film francesi che addetti ai lavori e appassionati avrebbero potuto vedere in anteprima al Festival di Cannes 2020, i titoli sono i seguenti: De l’or pour les chiens di Anna Cazenave Cambe che racconta di un amore tra due donne; La Nuée, opera prima di Just Philippot, vicino al genere horror; La Terre des hommes di Naël Marandin che riguarda una violenza sessuale; Sous le ciel d’Alice di Chloé Mazlo, incentrato sulla contrapposizione tra guerra e pace nel Libano degli anni ’70.

Nella Semaine de la Critique ci sarebbe stata anche una ventata d’italianità grazie alla presenza di Alba Rohrwacher, amata sempre più apprezzata nel panorama cinematografico internazionale, che interpreta proprio la Alice a cui fa riferimento l’opera d’esordio di Chloé Mazlo.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE