Bumblebee Cinematographe.it
Scopri il nostro Shop Online

È stato ufficialmente confermato che Bumblebee non è uno spin-off della saga Transformers, bensì un reboot

La conferma arriva durante la New York Toy Fair 2019 tenutasi sabato, in cui la Hasbro ha dichiarato ufficialmente che il film diretto da Travis Knight e uscito nelle sale italiane il 20 dicembre del 2018, fa parte di “un nuovo universo narrativo”.
Bumblebee era stato inizialmente presentato come un film spin-off / prequel del franchise, già composto da cinque film diretti da Michael Bay. Tuttavia, vista la presenza di Travis Knight alla regia, molti fan si sono chiesti se il film fosse un reboot piuttosto che uno spin-off. Ora è chiaro che quei fan avevano ragione!

Tale notizia, inoltre, fa luce anche su una recente dichiarazione del produttore Lorenzo Di Bonaventura in merito all’arrivo di nuovi film, dovuti anche al successo di Bumblebee, che ha incassato oltre 458 milioni di dollari al box office mondiale e avuto un buon riscontro tra i critici del settore, ricevendo un punteggio pari al 93% su Rotten Tomatoes.

Bumblebee 2: leggi qui per saperne di più sul sequel

Lo stesso Lorenzo Di Bonaventura ha dichiarato che il loro obiettivi erano molteplici, tra cui quello di portare un nuovo gruppo di famiglie nella serie, che è poi ciò che è successo. Volevano riportare in sala i fan affezionati della saga, ma anche nuovi spettatori.

Tornando a parlare del reboot, non ci sono ancora piani chiari all’orizzonte. Sempre Bonaventura ha detto che avrebbe sicuramente “voluto fare” un film incentrato sul popolare Transformer Optimus Prime, qualcosa che sembra molto più possibile ora grazie al successo di Bumblebee.

“[Optimus è] un leader stoico, e puoi contare su di lui”, ha detto Bonaventura prima di aggiungere che Bumblebee è “colui che è emotivamente più debole, ha un sacco di alti e bassi”.