Bryan Singer rimuove il suo account Twitter per cancellare accuse di molestie sessuali

Le accuse erano state mosse al regista da Justin Smith, i cui tweet incriminati sono stati rimossi.

Una tempesta è stata lentamente prodotta a causa del passato rumoroso del produttore-regista Bryan Singer. Dopo aver diretto il successo vincitore dell’Oscar I soliti sospetti, Singer è stato una grande risorsa a Hollywood. Tuttavia, solo un anno dopo aver vinto la statuetta, nel 1997, un 14enne accusò il regista di aver chiesto a lui e ad altri minori di filmare una scena di nudo in una doccia per L’allievo. L’accusa è stata respinta causa di prove insufficienti.

Da allora, le voci sono sempre state abbondanti a Hollywood circa la condotta sessuale di Bryan Singer, ma non molte “vittime” si sarebbero fatte avanti. L’incidente de L’allievo ha spaventato la gente? Non era stato sufficiente spaventare l’attore Michael Egan III che, nell’aprile 2014, aveva accusato Bryan Singer di un attacco sessuale in un incidente che si è verificato nel 1999. Singer era stato accusato di aver drogato e violentato Egan, allora minorenne, nelle isole Hawaii e a Los Angeles ai tempi de L’allievo. Bryan Singer ha negato le accuse, proclamandole “oltraggiose, tendenziose e completamente false”. L’accusa è stata ritirata da Egan, ma un’ altra è successivamene emersa da parte di un uomo britannico che ha denunciato simili comportamenti ai tempi di Superman Returns. Tuttavia, Singer ha continuato a fare film.

All’inizio di questo mese, però, una serie di tweet da parte di un uomo di nome Justin Smith sono apparsi su Twitter, affermando che Singer lo assalì sessualmente all’inizio degli anni 2000. I tweet sono poi stati rimossi ma il regista ha deciso di chiudere il suo account probabilmente per evitare il dilagare di tali nuove accuse. Potete vedere i tweet poi rimossi a QUESTO LINK.

Articoli correlati