Brendan Fraser e il controverso rapporto con Hollywood: la sua storia fra commozione e rabbia

La performance regalata con The Whale ha riportato Brendan Fraser al centro dei riflettori, dopo un lungo periodo di buio.

The Whale, film di Darren Aronofsky con protagonista Brendan Fraser, ha raccolto una standing ovation di sei minuti domenica, alla proiezione durante il Festival di Venezia. Presente in sala, l’attore era visibilmente commosso. Lo erano pure i colleghi e i fan di lunga data intervenuti sui social media per condividere la gioia di rivederlo in auge.

La storia burrascosa con Hollywood

Brendan Fraser storia con Hollywood Cinematographe.it

L’ovazione arriva a molti anni di distanza dal culmine della carriera di Brendan Fraser. Un tempo era la star di franchise di successo quali George re della giungla…? e La Mummia. Ma dopo un periodo tanto luminoso, Fraser si ritirò ai margini dello spettacolo.

A detta dei critici, il tributo riservatogli dipende sia dall’affetto nostalgia sia dalle recenti lotte combattute dall’interprete lontano dal set.

@cinematographe.it

Ha detto la sua verità! Le molestie se**uali sono un grave problema per tutti! Maschi o femmine! Continua a difendere ciò che è giusto! #stopsa #stopallabuse #standup #brendanfraser #thewhale #labalena #festivaldivenezia #filmsoftiktok #perte #virale #fyp #cinematographerdad

♬ Unstoppable – Sia

In un servizio pubblicato da GQ nel 2018 il magazine provava a interrogarsi sul perché Brendan Fraser fosse sparito dai radar. Il diretto interessato spiegò di aver passato un lungo periodo attanagliato da continui dolori, attribuibili alle manovre pericolose eseguite durante le riprese della saga de La Mummia.

Interventi chirurgici, tragici lutti e divorzio hanno, a loro volta, avuto dei contraccolpi. I dettagli più sconcertanti sono stati, però, quelli condivisi da Brendan Fraser circa le presunte molestie subite da Philipp Berk, ex presidente della Hollywood Foreign Press Association. Delle accuse che Berk smentì in maniera categorica, liquidando la questione come una totale invenzione.

Brendan Fraser storia con Hollywood Cinematographe.it

Brendan Fraser ipotizzò ai microfoni di GQ di essere finito nella lista nera per aver trovato dentro di sé il coraggio di uscire allo scoperto. Ora, gli estimatori ritengono che The Whale gli abbia restituito la dignità artistica, ingiustamente sottrattagli.

Nella pellicola Fraser veste i panni di un insegnante d’inglese solitario affetto da obesità che, mentre è impegnato a rimettersi in salute, cerca di ricongiungersi con la figlia.

Una combinazione di protesi e CGI gli hanno permesso di entrare nella parte. I detrattori non hanno esitato a esprimere dissenso per l’incipit dell’opera poiché “intrinsecamente disumanizzante”. In particolare, stigmatizzano l’accezione negativa data alle persone in sovrappeso. Così il pubblico si è diviso, tra chi ha espresso felicità di assistere a una storia di riscatto e chi disapprova le circostanze.

Leggi anche The Whale: Dwayne Johnson dedica a Brendan Fraser un intenso tweet

Articoli correlati