Brad Pitt: negata la petizione per la custodia dei figli

A settembre gli avvocati di Brad Pitt hanno presentato una petizione alla Corte Suprema per riesaminare il caso inerente alla custodia dei figli.

Da leggere

Elle – Isabelle Huppert e quella sconvolgente lettura dello stupro: “nel film la violenza mi libera”

Elle è un film del 2016 diretto da Paul Verhoeven e con protagonista Isabelle Huppert, presentato al Festival di...

Blanca dove è ambientata? Le location liguri della fiction Rai

Siamo tutti pazzi per Blanca, detective story in sei episodi targata Rai che porta il nome della sua protagonista,...

Fino alla verità: storia di due sequestri – recensione della serie Netflix

Disponibile su Netflix dal 23 novembre 2021, Fino alla verità: storia di due sequestri è una nuova serie che...

Block title

La petizione di Brad Pitt per la revisione della custodia dei figli con Angelina Jolie è stata negata dalla Corte Suprema della California

Un altro duro colpo per Brad Pitt. La Corte Suprema della California ha negato l’appello riguardante la custodia dei figli, uno dei tanti casi giudiziari in corso tra l’attore e l’ex moglie Angelina Jolie. A settembre gli avvocati di Pitt hanno presentato una petizione alla Corte Suprema per rivedere il caso, dopo che il giudice John Ouderkirk è stato squalificato, annullando di fatto una precedente sentenza che concedeva a Pitt più tempo con i cinque figli minorenni dell’ex coppia simbolo di Hollywood, Pax, Zahara, Shiloh e i gemelli Vivienne e Knox.

Mercoledì, l’Alta Corte, ha confermato la decisione di rievocare il suo appello, affermando semplicemente: “Petizione e soggiorno negati”. Un rappresentante di Brad Pitt ha rivelato a People che la precedente decisione della corte d’appello “si basava su un problema tecnico procedurale e la decisione della Corte Suprema di non rivedere tale questione procedurale non cambia la straordinaria quantità di prove fattuali che hanno portato il giudice del processo – e i numerosi esperti che hanno testimoniato – di giungere alla loro conclusione su ciò che è nel migliore interesse per i bambini”.

Leggi anche Brad Pitt indice una nuova battaglia legale contro Angelina Jolie

“Continueremo a fare tutto ciò che è legalmente necessario” dice il rappresentante di Pitt. In una dichiarazione l’avvocato di Angelina Jolie ha riferito che l’attrice ha accolto con favore la decisione: “La signora Jolie è concentrata sulla sua famiglia ed è contenta che il benessere dei suoi figli non sia guidato da un comportamento non etico. La signora Jolie è lieta che la famiglia vada avanti in modo cooperativo”.

Il giudice Ouderkirk è stato squalificato a luglio per “mancata divulgazione obbligatoria” di altri procedimenti legali che coinvolgono la consulenza legale di Pitt, il che “potrebbe indurre una persona obiettiva, a conoscenza di tutti i fatti” a dubitare dell’imparzialità di Ouderkirk, si legge nel report del tribunale. Ouderkirk è stato il giudice privato della coppia, assunto nel 2016.

Leggi anche Angelina Jolie ha temuto per la sicurezza dei suoi figli. La causa? Brad Pitt

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Elle – Isabelle Huppert e quella sconvolgente lettura dello stupro: “nel film la violenza mi libera”

Elle è un film del 2016 diretto da Paul Verhoeven e con protagonista Isabelle Huppert, presentato al Festival di...

Articoli correlati