il giorno più bello del mondo, cinematographe

Il nuovo film di Alessandro Siani è il miglior incasso italiano nel primo weekend di programmazione con 3 milioni di euro

Il giorno più bello del mondo di Alessandro Siani è il miglior incasso italiano del 2019 nel weekend di apertura, e si aggiudica il secondo piazzamento nella top ten, con 3 milioni di euro.

Il giorno più bello del mondo: intervista ad Alessandro Siani e al cast [VIDEO]

Il dato de Il Giorno più Bello del Mondo è una grande vittoria di Alessandro Siani – ha commentato Nicola Maccanico, amministratore delegato di Vision Distribution –  che ha saputo evolvere la sua cinematografia in un territorio family e ha condiviso la scelta di una data diversa e sfidante. Con Vision siamo orgogliosi di averlo accompagnato in questo percorso artistico e di aver dimostrato come sia possibile trovare nuove date anche per i nostri più grandi talenti. Coniugare il successo del singolo film alla crescita del mercato nel suo complesso è possibile. Ci vuole solo coraggio”.

RomaFF14 – Il giorno più bello del mondo: recensione

Ecco la sinossi de Il Giorno più bello del mondo:

Il film racconta la storia di Arturo Meraviglia, un impresario di un piccolo teatro di avanspettacolo ormai in declino, che spera di risolvere i suoi problemi con i debitori grazie ad un lascito di uno zio. La vita di Arturo prenderà una piega inaspettata quando scoprirà che l’eredità sono due bambini, Rebecca e Gioele, e che proprio il bambino ha un potere sorprendente. Le magie che il bambino è in grado di compiere sembrano essere la chiave per risolvere i problemi di Arturo e risollevarlo dal vicinissimo tracollo.

Il film prodotto da Vision Distribution, Bartleby film, Buona Luna e distribuito da Vision Distribution, è la quarta opera di Alessandro Siani da regista.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto