frozen 2, box office, cinematographe.it

La pellicola Disney ha segnato un nuovo record, e battuto anche le previsioni d’incasso. Ecco tutti i dettagli sul box office di Frozen 2

Ha superato anche le previsioni d’incasso Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle che, grazie al suo lancio in 37 Paesi durante questo fine settimana, è diventato il miglior incasso di sempre all’apertura per un film d’animazione.

Frozen 2 – Il segreto di Arendelle: canzoni da fiaba nella colonna sonora

Il film ha ottenuto negli Stati Uniti ben 223 milioni, mentre, sommando gli incassi del resto del Mondo, è arrivato a 350 milioni. I Paesi stranieri che hanno fruttato maggiori incassi sono stati la Cina (53 milioni), la Corea (31,5 milioni), il Giappone (18,2 milioni), il Regno Unito (17,8 milioni), e la Germania (14,9 milioni).

Frozen 2: esordio da 8,5 milioni nell’anteprima del giovedì negli USA

Le stime sull’apertura al box-office di Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle prevedevano un incasso stimato di 242 (e oltre) milioni di dollari a livello globale. Ma la pellicola è riuscita a fare molto di più. Il primo film è stato il prodotto d’animazione col più alto incasso di tutti i tempi, con un incredibile guadagno globale di un miliardo e ventisette milioni di dollari. Al momento attuale le vendite di biglietti in Nord America sono ai minimi, ma l’arrivo di questo nuovo film sembra stia cambiando le cose.

Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle segnerà un incasso mastodontico?

Questa è la sinossi del film:

Perché Elsa è nata con poteri magici? La risposta chiama a gran voce la ragazza e mette potenzialmente a rischio il suo regno. Insieme ad Anna, Kristoff, Olaf e Sven, Elsa partirà per un pericoloso ma straordinario viaggio. In Frozen, Elsa temeva che i suoi poteri fossero una grave minaccia per il mondo. In Frozen 2, deve sperare che siano abbastanza.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto