Box Office USA – l’incasso di Ghostbusters: Legacy supera le aspettative

Fatica invece King Richard, il dramma con Will Smith protagonista.

Ghostbuster: Legacy di Jason Reitman si impone nella classifica del box office USA con un incasso al di sopra delle aspettative

Come apprendiamo da Variety, la classifica del box office USA della settimana appena trascorsa è capitanata da Ghostbusters: Legacy, il sequel della saga cult degli anni ’80 diretto da Jason Reitman (Juno, Tully). Il film, che era visibile in ben 4’315  sale, ha incassato più di 44 milioni di dollari. Si tratta di un risultato che supera quelle che erano le aspettative di guadagno della pellicola e che sembra indicare che il pubblico stia tendenzialmente tornando al cinema anche negli Stati Uniti, dove alcune fasce di popolazione si sono dimostrate particolarmente reticenti al rientro in sala.

Molto diverso il risultato di Una famiglia vincente – King Richard, il dramma sportivo con protagonista Will Smith. Dopo una settimana di esordio poco entusiasmante, la pellicola si conferma poco attrattiva per il grande pubblico. Il film che racconta l’infanzia delle campionesse di tennis Venus e Serena Williams, ad oggi, ha incassato poco meno di 6 milioni di dollari. Il risultato, che è senza dubbio negativo, è stato condizionato anche dalla scelta di Warner di affiancare alla sua distribuzione nelle sale la pubblicazione all’interno del catalogo di HBO Max.

Dopo due settimane in prima posizione, scende di un gradino Eternals. Il film del MCU diretto dalla regista premio Oscar Chloé Zhao ha aggiunto altri 10 milioni al suo incasso domestico, che è adesso superiore ai 135 milioni; per quanto riguarda invece il mercato internazionale, l’incasso è pari a circa 200 milioni di dollari. Infine, fa segnare un ottimo risultato anche la commedia per famiglia Clifford – Il grande cane rosso, che questa settimana ha incassato circa 8 milioni di dollari, che portano il suo guadagno totale al di sopra dei 33 milioni.

Leggi anche King Richard: nel trailer Will Smith è il padre di Venus e Serena Williams

Fonte: Variety

Articoli correlati