King Kong: i film che hanno creato il mito, dal 1933 a Kong: Skull Island

Il re incontrastato del box office del venerdì è Kong: Skull IslandIl film, dopo i 3.7 milioni di $ incassati nella giornata di giovedì, ha conquista una netta predominanza. Kong: Skull Island, di Warner Bros. e Legendary Entertainment, conquista la vetta del box office con 20.4 milioni di $.

Kong: Skull Island domina incontrastato il box office del venerdì con 20 milioni di $ di incassi

Il film ha tutte le carte in regola per mantenersi in testa nel weekend. Dovrebbe riuscire a raggiungere quota 54 milioni di $. Si pensava che Logan sarebbe stato un concorrente capace di dare problemi al box office. Invece il film con Hugh Jackman, sazio di successo, si attesta in seconda posizione. In ogni caso, agli incassi precedenti del film Marvel, si aggiungono altri 35 milioni di $. Buoni risultati anche per Get Out, con 6 milioni di dollari.

Kong: Skull Island segna il ritorno sul grande schermo del mostro cinematografico più noto al pubblico. Film diretto da Jordan Vogth-Roberts con un cast ricco di star, da Tom Hiddleston a Samuel L. Jackson passando per John Goodman fino al premio Oscar Brie Larson. Inserito nel nuovo universo condiviso Warner (Monsterverse) il film promette di creare le basi per l’atteso scontro degli scontri previsto nel 2020, Kong vs Godzilla. L’assenza del re di tutte le scimmie durava dal lontano 2004 quando Peter Jackson dirigeva Naomi Watts in King Kong, classico remake dei primissimi blockbuster hollywoodiani, ma non irresistibile alla vista. La lavorazione di Kong: Skull Island ha radici ben più profonde, il progetto del film risale al 2013 e la produzione è stata lunga e complessa, vista anche la molta “naturalezza” dei luoghi nei quali è stato girato.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto