Black Widow Cinematographe.it

Black Widow arriverà nelle sale cinematografiche di tutto il mondo a partire dal prossimo 6 novembre

Rivedremo così Scarlett Johansson nei panni di Black Widow ancora una volta, dal momento che il film è un prequel che si svolge tra gli avvenimenti intercorsi in Captain America: Civil War e il primo film corale diretto dai fratelli Russo sui Vendicatori, Avengers: Infinity War. Poi, come sapete ormai tutti fin troppo bene, Natasha Romanoff decide di sacrificarsi per permettere ai suoi colleghi di prendere la Gemma dell’Anima ed è così che abbiamo detto addio alla spia russa del MCU.

Proprio di questo momento, dell’addio di Natasha, ha parlato recentemente Cate Shortland, la regista dello standalone intitolato, per l’appunto, Black Widow che, a quanto pare, darà vita a un franchise e presenterà al pubblico le avventure della “nuova” vedova, Florence Pugh:

In Endgame, i fan sono rimasti sconvolti dal fatto che Natasha non abbia avuto un funerale. Mentre Scarlett, quando le ho parlato di questa cosa, ha detto proprio che Natasha non avrebbe voluto un funerale. È una cosa troppo personale, e comunque le persone non sanno davvero chi sia. Quindi quello che abbiamo fatto in questo film è stato consentire alla gente di capire più di lei, regalando al pubblico un dolore privato. Penso che sia un finale appropriato per lei.

Voi che ne pensate? Credete che sia stato giusto non fare il funerale a Nat in Endgame? Pensate che il film standalone sarà esaustivo riguardo quel che il fandom voleva sapere di lei? Diteci tutto nei commenti, di seguito!

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE