Black Widow, Scarlett Johansson: “All’inizio sono stata iper-sessualizzata”

L'attrice americana interpreta Natasha Romanoff/Black Widow nell'universo cinematografico Marvel dal 2012, quando debuttò nel film Iron Man 2.

Da leggere

The Continental: rivelata la trama e i personaggi della serie prequel

La serie prequel di John Wick, The Continental ha rivelato i primi dettagli sui personaggi e la trama. La produzione...

Dragon Ball: Akira Toriyama ha iniziato a scrivere il nuovo film

In un nuovo panel del Comic-Con è stato rivelato che Akira Toriyama ha iniziato a scrivere il film Dragon...

Che fine ha fatto Alexandre Sterling? Tutto ciò che sappiamo sulla vita attuale del Mathieu de Il tempo delle mele

Chiunque sia stato adolescente negli anni Ottanta ha vissuto il momento più romantico del mondo con Il tempo delle...

Scarlett Johansson ha ricordato i suoi esordi come Black Widow nei film Marvel, sottolineando quanto Vedova Nera fosse iper-sessualizzata

In attesa di vedere Black Widow sul grande schermo, Scarlett Johansson ha richiamato alla mente gli esordi del suo personaggio nel Marvel Cinematic Universe. L’attrice statunitense, in una nuova intervista con Collider, ha sottolineato anche il percorso di crescita di Vedova Nera, ed il trattamento differente che le è stato riservato con il passare del tempo.

Black Widow è cambiata e penso, anche se è difficile dirlo perché ci sono dentro direttamente, che gran parte di questo cambiamento dipenda da me. Ho 35 anni e sono una mamma, la mia vita adesso è diversa. Sono passati 10 anni e sono successe delle cose e ho una comprensione di me stessa differente e più evoluta. Semplicemente, sono in un momento diverso nella mia vita. Mi sento più indulgente con me stessa, come donna, anche se a volte non lo sono abbastanza. In ogni caso, mi accetto più di prima.

Ricordiamo che Scarlett Johansson ha debuttato come Black Widow sul grande schermo nel film Iron Man 2 (2010). La superspia ha fatto molta strada dalla sua prima apparizione, principalmente nel modo in cui è passata da essere soprattutto un piacere per gli occhi del pubblico ad essere un personaggio complesso e completamente realizzato.

Leggi anche – Scarlett Johansson ha definito i Golden Globes “sessisti”

Nella medesima intervista, Johansson ha aggiunto:

Tutto ciò è legato all’allontanamento dal tipo di iper-sessualizzazione di questo personaggio. Basta guardare indietro ad Iron Man 2, è stato davvero divertente e ho avuto molti grandi momenti in esso, ma il personaggio è così sessualizzato, Parla come se fosse un pezzo di qualcosa, come una proprietà di qualcuno o una cosa. E Tony si riferisce anche a lei come qualcosa del genere a un certo punto.

L’ultimo riferimento di Scarlett Johansson riguarda la scena del film in cui Black Widow stende con un pugno Happy Hogan, spalla di Iron Man, e Tony Stark esclama “Ne voglio una“, riferito proprio a lei. L’attrice ha quindi concluso dicendo:

Tony si riferisce a lei come fosse pezzo di carne e magari in quel momento poteva sembrare davvero un complimento, proprio perché il mio pensiero era differente. Ma ora la situazione sta cambiando. Oggi le donne stanno ricevendo un messaggio più positivo ed è stato incredibile far parte di quel cambiamento ed essere in grado di superare quella visione e progredire, evolvere.

L’uscita di Black Widow è fissata per il 7 luglio, nelle sale e su Disney+ Premier Access.

Ultime notizie

The Continental: rivelata la trama e i personaggi della serie prequel

La serie prequel di John Wick, The Continental ha rivelato i primi dettagli sui personaggi e la trama. La produzione...

Articoli correlati