Scarlett Johansson ha definito i Golden Globes “sessisti”

L'attrice si unisce alla critiche contro la HFPA, l'associazione di giornalisti che, ogni anno, assegna i premi Golden Globes.

Da leggere

Annette: recensione del film con Adam Driver e Marion Cotillard

Leos Carax, autore di ipotizzanti opere quali Pola X e Holy Motors, ritorna dopo 9 anni sulla scena con...

Malignant: per James Wan il film è “la versione horror di Frozen”

In una recente intervista James Wan ha dichiarato che il suo Malignant, attualmente al cinema, ha diverse punti in...

Supernova: recensione del film con Colin Firth e Stanley Tucci

Due uomini. Un camper. Un viaggio. Questi sono alcuni degli elementi di Supernova, presentato alla scorsa Festa del Cinema...

Continuano le critiche verso l’HFPA. Questa volta a parlare è la star Scarlett Johansson

Anche l’attrice Scarlett Johansson si è unita alle voci che, di recente, si sono alzate contro la Hollywood Foreign Press Association (HFPA), l’associazione di giornalisti che, ogni anno, assegna i premi Golden Globes. L’associazione è attualmente nel mirino mediatico dopo che è stata accusata di scarsa rappresentanza (su 86 membri nessuno è nero) e di un funzionamento piuttosto losco (certi viaggi e regali spacciati per materiale promozionale da parte delle case di distribuzione). La voce più dura contro di loro si è rivelata essere Netflix che, di recente, ha pubblicato una lettera in cui annunciava di dover terminare i rapporti con l’HPFA. Anche Amazon si è unito alle critiche, tagliando i ponti con l’organizzazione. Come riposta i Golden Globes hanno votato per una riforma per ampliare il numero dei membri.

Leggi anche – Netflix vs. Golden Globes: “Interromperemo qualsiasi attività con l’organizzazione”

Black Widow MCU scarlett johansson cinematographe.it

L’attrice dei film Marvel e di altri grandi successi si unisce così alla lista di chi pretende dall’HFPA dei cambiamenti ben più radicali. A dare il calcio di inizio a questa situazione è stato il Los Angeles Times che, tramite un articolo, ha portato a galla il fatto che nessun membro dell’associazione di giornalisti è nero. Ci sono voluti mesi da quella pubblicazione prima che l’HFPA prendesse la decisione di rendere l’organizzazione più inclusiva. Hanno approvato l’adesione di nuovi membri, con l’indicazione per il reclutamento di componenti neri nella giuria, e l’assunzione di consulenti per la diversità. L’organizzazione ha anche assicurato maggiore chiarezza nei loro intenti (vedi: viaggi e regali che lo stesso Netflix ha definito “metodi truffaldini”) e rigide di ammissione meno rigide.

Molti personaggi di spicco di Hollywood ritengono che queste decisioni siano “in ritardo e insufficienti”. Scarlett Johansson, che nella sua proficua carriera è stata nominata per ben cinque Golden Globe, ha esortato tutto il settore cinematografico a boicottare l’organizzazione, a meno che non apporti significativi cambiamenti. L’attrice ha anche rivelato di aver ricevuto delle osservazioni sessiste da parte di alcuni membri dell’HFPA che “rasentavano le molestie sessuali”.

Ultime notizie

Annette: recensione del film con Adam Driver e Marion Cotillard

Leos Carax, autore di ipotizzanti opere quali Pola X e Holy Motors, ritorna dopo 9 anni sulla scena con...

Articoli correlati