Birds of Prey: Margot Robbie spiega le differenze col Joker di Phoenix

Birds of Prey segna il ritorno sul grande schermo della Harley Quinn di Margot Robbie.

L’attrice è stata di recente intervistata da Variety, ed ha parlato di come è nato Birds of Prey, e del suo obiettivo con la pellicola

Tra un mese arriverà nelle sale cinematografiche Birds of Prey, il nuovo film con Margot Robbie, che riporta sul grande schermo il personaggio di Harley Quinn. L’attrice ha avuto di recente una lunga chiaccherata con Variety, durante la quale ha parlato dei motivi che l’hanno spinta a realizzare questo film, di cui è anche produttrice. Secondo la Robbie esiste ancora un vuoto all’interno delle pellicole di genere e dei cinecomic, un qualcosa che non aveva dato spazio ai personaggio femminili, e che intende colmare con Birds of Prey.

Birds of Prey: lo spot TV mostra nuove scene con Margot Robbie

La Robbie ha spiegato anche che la pellicola è volutamente un film R-Rated, che, dopo l’uscita di Deadpool, è stato sdoganato anche nei cinecomic. Ma, durante l’intervista si è parlato anche del Joker di Todd Phillips. La Robbie ha così parlato delle differenze tra il film con Joaquin Phoenix e Birds of Prey. Ecco le sue parole:

Ho visto il film, e penso che Phoenix abbia fatto un lavoro fenomenale. Ma il nostro mondo, quello di Birds of Prey è diverso, si allontana da Joker sia per l’estetica che per il tono. La nostra è una sorta di realtà aumentata, creiamo una netta distinzione tra la realtà e ciò che appare sullo schermo. Il film sul Joker è molto più realistico, il nostro è differente.

La pellicola arriverà nelle sale americane il 6 febbraio, mentre in Italia uscirà il 7 febbraio.

Articoli correlati