Avatar 4 e 5 a rischio? James Cameron potrebbe non tornare alla regia!

Il leggendario regista James Cameron potrebbe non dirigere Avatar 4 e 5: "passerò il testimone a un regista di cui mi fido"

Ha senso realizzare un film di Avatar senza James Cameron? È quello che si chiedono molti fan dopo la notizia che il regista premio Oscar potrebbe non tornare alla regia dei capitoli 4 e 5. La notizia bomba è stata sganciata da Empire Magazine, in questi ultimi giorni fonte inesauribile di anteprima sull’atteso Avatar: la Via dell’Acqua, sequel del film campione d’incassi del 2009.

Il visionario regista è riuscito a trasformare un’idea in una saga composta da 5 pellicole, un franchise che però deve ancora dare i suoi frutti, visto il gap temporale di 10 anni tra il primo film e il secondo (nei cinema a dicembre). L’ambientazione è sempre quella: il lussureggiante pianeta di Pandora, ma i 4 sequel di Avatar saranno storie a se stanti, almeno secondo le ultime parole del produttore della saga Jon Landau. Il terzo film, ancora senza titolo, è stato girato insieme al secondo e arriverà nei cinema nel 2024, solamente dopo inizierà la produzione di Avatar 4 e 5 e a questo punto il franchise potrebbe perdere il suo creatore.

James Cameron potrebbe non dirigere Avatar 4 e 5

avatar 2, cinematographe.it

Il leggendario regista di Titanic con Empire Magazine ha parlato dei suoi piani per i film successivi della serie, inclusa della possibilità che possa nominare qualcun altro per portare la saga alla sua conclusione. “I film di Avatar consumano molto tempo ed energie”, ammette Cameron. “Ho anche altre cose che sto sviluppando, altrettanto eccitanti. Penso che alla fine – non so se sarà dopo il terzo film o il quarto – vorrò passare il testimone a un regista di cui mi fido, così posso andare avanti a fare altre cose di cui sono ugualmente interessato. O forse no. Non lo so.” È già successo che James Cameron cedesse la sua sedia da regia, lo abbiamo visto accadere per Alita – Angelo della battaglia, un progetto che da tempo intendeva adattare per lo schermo, quando ha ceduto la regia a Robert Rodriguez, pur rimanendo a bordo del progetto come produttore esecutivo e co-sceneggiatore.

Tuttavia, Avatar è il mondo di Cameron e il regista sembra particolarmente entusiasta di dove andrà la storia nei film successivi. “Tutto quello che ho da dire sulla famiglia, sulla sostenibilità, sul clima, sul mondo naturale, sui temi che sono importanti per me nella vita reale e nella mia vita cinematografica, posso dirlo su questa tela. Mi sono emozionato sempre di più man mano che andavo avanti. Il quarto film è tosto. È un figlio di puttana. Spero davvero di farcela. Ma dipende dalle forze di mercato. Il terzo è ormai fatto, quindi esce a prescindere. Spero davvero che riusciremo a fare Avatar 4 e 5 perché è una grande storia”.

Fonte: Empire

Articoli correlati