Asylum Fantastic Fest cinematographe.it

Scopriamo attraverso le parole dei protagonisti su cosa verterà la prima edizione dell’Asylum Fantastic Fest

A maggio, più precisamente dal 9 al 12 maggio 2019, si terrà la prima edizione dell’Asylum Fantastic Fest a Valmontone. Per poter scoprire bene di cosa tratterà e su cosa verterà questo nuovo Festival immergiamoci all’interno della conferenza stampa che è avvenuta questa mattina, lunedì 29 aprile 2019, presso la Casa del Cinema di Roma. La conferenza che ha presentato questo evento, di cui vi abbiamo già raccontato in un nostro precedente articolo, è avvenuta alla presenza del direttore artistico Claudio Miani, dell’Assessore alla Cultura della città di Valmontone Matteo Leone, del regista ed effettista Sergio Stivaletti, del regista Marco Pollini, del compositore Marco Werba e degli attori Alessandro Haber, Rita Rusciano e Annalisa Moretti. Il direttore artistico ha rilasciato la seguente dichiarazione.

L’obiettivo di questo festival è quello di concedere uno sguardo a tutto tondo sul mondo dell’horror e del fantasy. Per questo, oltre alla selezione cinematografica dove sono stati selezionati anche 16 cortometraggi internazionali, verrà dato largo spazio alla letteratura, ai fumetti, alle arte visive e performative, e ancora la musica e il gaming.

Il video-gioco, infatti, occuperà un ruolo centrale all’interno di questo Asylum Fantasic Fest, grazie anche alla presentazione di Zombie Escape che il pubblico potrà provare in diretta: il primo ad essere realizzato con uno zombie metropolitano. Il regista Marco Pollini, poi, ha parlato questa mattina della sua ultima fatica, intitolata PoP Black Posta. Il film verrà proiettato in anteprima europea all’AFF, insieme ad una delle attrici del cast Annalisa Moretti. I due artisti a proposito di questo loro progetto hanno rilasciato la seguente dichiarazione.

Si tratta di un film molto particolare, ambientato interamente in interni e che abbiamo girato in soli 13 giorni.

Alessandro Haber, che parteciperà alla manifestazione con una performance live, sulla decisione di organizzare il festival nel comune laziale e sulla sua collaborazione ha voluto commentare con le seguenti parole.

Far conoscere una zona poco frequentata mi sembra una cosa molto interessante c’è sempre bisogno di cultura e di crescita, danno un senso alla propria vita. Farò uno spettacolo dove canterò dei pezzi che hanno accompagnato la mia vita, con dei momenti di poesia. L’idea di mettersi sempre in gioco come se fosse la prima volta è la forza che mi ha spinto nei miei 52 anni di lavoro. Cercherò di divertirmi e di emozionare il pubblico, è un gioco di scambio per me. Senza queste iniziative e senza il pubblico, noi non siamo niente. Mi auguro che questo festival abbia una lunga crescita.

Sergio Stivaletti che parteciperà all’Asylum Fantasic Fest e presenterà il suo ultimo film intitolato Rabbia furiosa, ovvero la sua versione della drammatica vicenda del Canaro della Magliana, ha commentato il suo progetto con le seguenti parole.

Un film del genere ti dà l’occasione di sperimentare storie e strade nuove, anche se spesso, le storie inventate diventano reali purtroppo. Ho passato la mia vita nel fantastico, tra effetti speciali e cinema horror. Credo che l’elemento fantastico renda i film migliori.

Infine vi riportiamo le parole di entusiasmo che il Comune di Valmontone, attraverso l’Assessore alla Cultura, ha voluto esprimere in seguito alla loro collaborazione, in quanto paese ospitante, della prima edizione dell’Asylum Fantasic Fest.

Siamo molto felici di aver contribuito alla realizzazione di questo festival e speriamo possa crescere sempre di più.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto