Assalto al Campidoglio, regista chiede di boicottare Fox: “ha creato questo presidente”

Il regista James Mangold sta chiedendo ad Hollywood di boicottare la Fox, in seguito all'assalto al Campidoglio a Washington.

Da leggere

Chi è questa bambina? È un’irresistibile svampita, ha una gemella molto diversa e sa essere un’amica eccezionale

Attrice, doppiatrice e produttrice televisiva statunitense, ha per anni pensato di seguire le orme del padre, medico, laureandosi in...

Space Jam: A New Legacy, ci sarà anche Michael Jordan?

Don Cheadle conferma che in Space Jam: A New Legacy ci sarà anche Michael Jordan! Da quando è stato annunciato...

Michele Morrone di 365 giorni e le offese shock a Belen Rodriguez: ecco perché non sarebbe il suo prototipo di donna

Michele Morrone ci va giù pesante a chi gli chiede se si fidanzerebbe un giorno con Belen Rodriguez. L’attore...

James Mangold esorta Hollywood a boicottare la Fox dopo l’assalto al Campidoglio in USA: “È stata Fox a creare questo presidente”

James Mangold, meglio conosciuto come il regista di Quando l’amore brucia l’anima – Walk the Line, Logan – The Wolverine e Le Mans ’66 – La grande sfida, sta chiedendo ad Hollywood di boicottare la Fox, di proprietà di Murdoch, in seguito all’assalto al Campidoglio a Washington, negli Stati Uniti. Un gruppo di sostenitori di Trump ha infatti tentato un colpo di Stato prendendo d’assalto il Congresso con lo scopo di “protestare” contro il voto del Collegio Elettorale, riunito per certificare ufficialmente la vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali 2020.

“Guardare l’illegalità nella nostra capitale – teppisti che sostengono un colpo di stato – è profondamente triste”, ha scritto Mangold su Twitter. “I Murdoch hanno inflitto così tanto razzismo, sessismo, bugie virulente e danni alla nostra nazione. Amici produttori di contenuti, dobbiamo cancellare le apparizioni su Fox e usare il nostro potere per mantenere gli annunci dei nostri show fuori dalla Fox”.

Mangold ha aggiunto che Fox News “ha creato questo presidente e sostiene i suoi promotori” e che quindi Hollywood deve smettere di commercializzare i suoi contenuti con il gigante dell’informazione statunitense.

“A chi dice che ho parlato troppo tardi. Ecco 3 punti per voi. 1) Avete ragione. Avrei dovuto dire e fare di più. 2) Mi dispiace che i film che ho fatto in passato abbiano fatto far soldi ai Murdoch. 3) ne ho già parlato prima. Ma non abbastanza presto”, aggiunge il regista in un successivo tweet.

Scopri anche cosa dicono le altre star di Hollywood sulla situazione in America

Ultime notizie

Chi è questa bambina? È un’irresistibile svampita, ha una gemella molto diversa e sa essere un’amica eccezionale

Attrice, doppiatrice e produttrice televisiva statunitense, ha per anni pensato di seguire le orme del padre, medico, laureandosi in...

Articoli correlati