Anna Magnani e il dramma di quel figlio disabile: la preghiera disperata dell’attrice per la Madonna di Velletri

La preghiera della grande attrice e simbolo del cinema italiano, Anna Magnani, quando il figlio Luca venne colpito da una grave malattia.

Anna Magnani, nata nel 1908, è stata una delle maggiori interpreti femminili della Storia. Scomparsa nel 1975, vincitore di un premio Oscar, di innumerevoli Nastri d’argento, insieme a un David di Donatello e a riconoscimenti internazionali, ha recitato in film che hanno fatto la Storia del Cinema, in particolare di quello italiano. Da Roma città aperta a Bellissima, da La rosa tatuata a Mamma Roma, fino a uno dei suoi ultimi film, Roma di Federico Fellini, unica collaborazione con il grande regista italiano, Anna Mangani è il simbolo di quella romanità che contraddistinse gli schermi cinematografici del 20º secolo. Figura emblematica del Neorealismo, è stata, nel 1956, la prima attrice non di lingua inglese a vincere l’ambito Academy Award, portando il suo talento, il suo carisma e la propria forza oltreoceano, diventando così una celebre e indimenticabile interprete. Musa e compagna di vita di Roberto Rossellini, prima della rottura con il regista, la vita privata e sentimentale di Anna Magnani l’ha spesso messa a dura prova, soprattuto quando si ritrovò una madre single nell’Italia degli anni ’40.

Un episodio poco conosciuto di cui fu protagonista l’attrice Anna Magnani

Anna Magnani

Anna Magnani e il figlio Luca

Dalla relazione con Massimo Serato, otto anni più giovane con il quale Anna Magnani visse una storia d’amore tormentata e sofferta, nacque Luca, oggi architetto, marito, e padre di Olivia, nata nel 1975. Luca da bambino soffrì della malattia nota come paralisi infantile, costituita da un insieme di disturbi neurologici che impediscono una serie di azioni comuni, influenzando lo sviluppo complessivo di un bambino: dal movimento alla postura, dal linguaggio al settore sensoriale, condizionando anche l’emotività con possibili problemi di relazione con gli altri. Nel maggio del ’47, Anna Magnani si ritrovò per caso accanto a una folla di fedeli in processione in omaggio alla Madonna delle Grazie. Un momento di raccoglimento, tra canti e preghiere, che colpì l’attrice, dandole conforto e calore in un momento difficile per lei e per il piccolo Luca, di appena 5 anni. Unendosi anche lei alla folla, tornerà alcuni giorni dopo per chiedere alla Madonna di salvare suo figlio, aprendole il proprio cuore e lasciandole in pegno due orecchini ai quali teneva particolarmente. Anna Magnani non era mai stata cattolica praticante, e la sua devozione alla Madonna che salvò suo figlio non era mai stata di dominio pubblico, così come quell’episodio in cui sapeva di esser stata ascoltata.

 

Leggi anche Ornella Muti e quel terribile male che ha spezzato la sua famiglia

Articoli correlati