Chiunque ami Harry Potter ama Hogwarts e in Animali Fantstici: I Crimini d Grindelwald vedremo le telecamere tornare nella scuola di magia e stregoneria più famosa del mondo

Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald è il secondo capitolo della nuova saga (non letteraria stavolta), sceneggiata dall’autrice estremamente prolifica J.K. Rowling, la straordinaria mente dietro la nascita dei libri di culto della fine del 20esimo secolo, Harry Potter, la saga magica sul “ragazzo che è sopravvissuto”.

La Warner Bros. ha rilasciato adesso una nuova featurette dal dietro le quinte che, invece di concentrarsi sulla nuova ambientazione parigina o sui personaggi che vedremo nel sequel, ci riporta dritti, dritti a Hogwarts.

In Animali Fantastici e Dove Trovarli abbiamo aperto una breccia su un nuovo mondo legato alla saga magica della Rowling: la storia ci ha portato indietro nel tempo di quasi un secolo, quando cioè Newt Scamander, l’autore del libro che poi Harry e i suoi compagni studieranno negli anni che trascorreranno a scuola, iniziò la sua avventura alla scoperta e al salvataggio delle creature magiche. Adesso vedremo invece diversi collegamenti con la saga maestra, quella di Potter, compresa una giovane versione di Albus Silente, interpretato dallo straordinario Jude Law.

Nel video ci viene detto che la location utilizzata per l’esterno di Hogwarts in Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald è la stessa usata in tre dei film di Potter. Sia la Rowling che il regista, David Yates, parlano della scuola e del significato che ha per il fandom, come pure per chiunque abbia lavorato alle storie sul maghetto.

Nel cast di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald ci sono, tra gli altri, Katherine Waterston, Alison Sudol, Dan Fogler, Zoe Kravitz e Callum Turner.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto