Alien: Sigourney Weaver svela quale film della saga è il suo preferito

L'attrice è attualmente impegnata con la promozione di My Salinger Year, il film diretto da Philippe Falardeau, basato sul romanzo autobiografico "Un anno con Salinger" di Joanna Rakoff.

Da leggere

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Ayla – la figlia senza nome: la storia vera del film di Can Ulkay

Ayla - la figlia senza nome è un film del 2017 diretto da Can Ulkay. Ambientato durante la guerra...

L’uomo dei Ghiacci: la spiegazione del film con Liam Neeson

Arriva Liam Neeson e con un pugno salva tutti. Più o meno. Diciamo che L'uomo dei Ghiacci fa un lungo giro...

Block title

Sigourney Weaver, storica protagonista dei primi film di Alien, ha svelato quale film della saga preferisce

Era il 1979 quando nelle sale usciva Alien, il film diretto da Ridley Scott che ha inaugurato il fortunato franchise fantascientifico. A distanza di oltre quarant’anni, la saga continua ad essere una delle più amate del cinema ed anche la sua protagonista, Sigourney Weaver, è rimasta nel cuore di intere generazioni per la sua interpretazione di Ellen Ripley.

Proprio l’attrice statunitense è tornata di recente a parlare del franchise di Alien, svelando quale film della saga preferisce. Impegnata con la promozione di My Salinger Year, Weaver ha quindi dichiarato: “Oh, Dio, è difficile. La storia meglio costruita per il personaggio da raccontare è stata quella di Aliens – Scontro Finale, perché Jim Cameron ha un senso così straordinario della struttura della storia. Far uscire questo personaggio dal sonno iperattivo, farla esiliare in questa terra limbo dove nessuno crede a lei e alla morte della sua famiglia. L’intero set-up per Ripley in Aliens, cosa finisce per fare fino a trovare questa nuova famiglia alla fine. L’intera struttura di quella storia, per me, era d’oro. È stato un arco narrativo fantastico e di grande supporto per il personaggio. In questo senso, il secondo film per Ripley è probabilmente il più soddisfacente“.

In AliensScontro Finale una squadra di salvataggio raggiunge LV-426, dove trovano una sola sopravvissuta, ovvero una bambina di nove anni di nome Newt (Carrie Henn). Ma anche i marines, abituati alle battaglie più dure e dotati delle armi più moderne, non possono competere con le centinaia di alieni con cui si troveranno a fare i conti. Vietato ai minori per la violenza di alcune scene e per il linguaggio, il film ha un punteggio di approvazione del 97% su Rotten Tomatoes. Ricordiamo che Sigourney Weaver è tornata ad essere diretta da James Cameron nel franchise di Avatar, il cui secondo film uscirà nelle sale il prossimo anno.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Paola Lavini: “Sono la Divina Maria Callas in TV e a teatro”

L’abbiamo vista nel film pluripremiato Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti sulla vita di Antonio Ligabue nel ruolo di Pina...

Articoli correlati