Alien: per Ridley Scott “la bestia ha quasi esaurito le batterie”

Anche Ridley Scott crede che, dopo quasi 40 anni, la saga di Alien abbia perso le energie e che quindi sia necessario cambiare.

La saga di Alien non sembra voler terminare, con Ridley Scott che ha riportato il franchise sul grande schermo con Prometheus prima e Alien: Covenant poi.

Entrambi i progetti, diretti dallo stesso Scott, hanno avuto vita felice al botteghino, ma non sono mancate le critiche da parte di critica e pubblico; a differenza dei primi Alien, inoltre, i nuovi capitoli hanno un budget molto più elevato e questo presuppone incassi sempre più alti per rendere felice la 20th Century Fox. Quest’ultimo traguardo non è stato esattamente raggiunto da Alien: Covenant e a oggi non è ben chiaro quale sia il futuro della serie.

Ridley Scott ha già esposto le sue idee per il prossimo film, che dovrebbe accompagnarci verso quella chiusura del cerchio che farà ricongiungere la linea temporale inaugurata da Prometheus con quella dell’originale Alien, uscito nelle sale nel 1979. Nonostante il regista e produttore – che ha da poco riportato sul grande schermo un altro grande franchise, Blade Runner, con un sequel da lui prodotto e diretto da Denis Villeneuve – appaia intenzionato a portare avanti il progetto sullo xenomorfo, egli stesso sembra essere consapevole del fatto che, dopo quasi 40 anni, il concept potrebbe aver esaurito le batterie.

Durante un roundtable con THR, Ridley Scott ha spiegato di aver voluto cambiare un po’ le carte in tavola con Prometheus e Alien: Covenant, aggiungendo che, personalmente parlando, è dell’opinione che “la bestia abbia quasi esaurito [le batterie]. Bisogna rimpiazzarla.” Un concetto interessante, che forse però potrebbe semplicemente rivelare il fatto che il regista ha in mente di prendere una strada completamente nuova per il futuro di Alien. Per sapere se sarà effettivamente così, non ci resta che aspettare e vedere. Intanto, al cinema, Scott tornerà con il suo nuovo film da regista, Tutti i soldi del mondo, fissato per il 21 dicembre.

[amazon_link asins=’B0719VYRD8,B06Y2XLQCG,B06XSLSCJQ,B005A0YAV0,B06XS8N6BH,B00BUY54DI,B0145HS8K2′ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c02ff0db-c0aa-11e7-9a42-d56b6108dc4d’]

Articoli correlati