A 92 anni ci lascia il grande direttore della fotografia Alfio Contini

Alfio Contini è morto a Roma il 23 marzo. Aveva 92 anni. La sua carriera conta oltre un centinaio di film nell’arco di quasi cinquant’anni. Ha collaborato fra gli altri con Dino Risi, Liliana Cavani, Michelangelo Antonioni e Celentano.

Nato il 19 settembre del 1927 a Castiglioncello (LI), lo storico direttore della fotografia iniziò la sua carriera come assistente operatore e poi operatore alla macchina, per poi diventare nel 1960 direttore della fotografia. Tra i film in cui ha lavorato ricordiamo Il Sorpasso (1962), I Mostri (1963) e La Moglie del Prete (1970) di Dino Risi. Ma anche Colpo Gobbo all’Italiana (1962) e I Maniaci (1964) di Lucio Fulci; senza dimenticare La Matriarca (1968) e La Ragazza di Trieste (1982) di Pasquale Festa Campanile; Il Portiere di Notte (1974) di Liliana Cavani; Zabriskie Point (1970) di Michelangelo Antonioni; I Girasoli (1970) di Vittorio De Sica, La Mortadella (1971) di Mario Monicelli (1971) e Francesca e Nunziata (2001) di Lina Wertmüller.

Nella sua lunghissima carriera ha lavorato con diverse dive del cinema, da Sophia Loren a Claudia Cardinale, fino a Katharine Hepburn. Nel 2012 Contini si è raccontato nel libro Alfio Contini. Luci e colori di una vita a cura di Gerry Guida, edito da La Nave di Teseo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE