Alberto Angela in lacrime al funerale del padre Piero: “è stato come vivere con Leonardo da Vinci”

Negli ultimi giorni di vita Piero Angela ha trasmesso un prezioso insegnamento ad Alberto e alla sorella.

Alla camera ardente del padre Piero, scomparso il 13 agosto all’età di 93 anni, il figlio Alberto Angela ha tenuto un toccante discorso in suo onore.

L’ultimo insegnamento del papà – ha spiegato Alberto Angela – è avvenuto non con le parole, bensì con l’esempio. Negli ultimi giorni ha fatto capire come non ci sia motivo di temere la morte. L’ha affrontata con serenità, mai nel timore e nello sconforto. La maggiore paura dell’essere umano l’ha attraversata con uno spirito che ha colpito il figlio.

Alberto Angela: il commovente discorso d’addio al funerale del padre Piero

Alberto Angela funerale Piero Angela Cinematographe.it

Quando ha compreso che era giunta la sua fine, ha fatto un calcolo. Ha iniziato a buttarsi in tantissime attività: ha registrato trasmissioni, pure un ciclo di Quark, prossimamente in onda, e inciso un disco jazz, sostenendo prove e registrazioni. Secondo Alberto Angela le persone che portiamo nel cuore nel dovrebbero mai andarsene via. Però succede.

Il comunicato apparso sui social sono state le ultime parole pronunciate da Piero, raccolte da Alberto e dalla sorella Christine. Sembra un discorso a fine serata agli amici – ha proseguito il 60enne -: c’è profondo affetto e amore, nei confronti di tutti, pubblico compreso. Ha avuto la capacità di unire, una dote rara per Alberto Angela. Ad averlo colpito è stato il ritorno sul web, sugli articoli.

Alberto Angela funerale Piero Angela Cinematographe.it

Con il padre ha avuto la sensazione di vivere al fianco di Leonardo da Vinci: dava sempre la risposta giusta, munito di una capacità di sintesi e di analisi con tono pacato.

Per Alberto continuerà a essere presente tramite i libri, i programmi, gli album jazz, ma anche nei ragazzi pieni di speranza verso il domani e spinti all’eccellenza, nei ricercatori determinati a raggiungere i risultati prestabiliti malgrado ogni difficoltà, nelle persone che cercano di unire anziché disunire, in chi ama la curiosità e le bellezze della natura, in chi cerca di assaporare la vita.

Leggi anche Piero Angela: 10 cose che non sai sul patriarca della divulgazione scientifica

Articoli correlati