Alan Rickman: nei diari segreti l’attore rivela perché ha continuato a interpretare Severus Piton nonostante il cancro 

Il rapporto di Alan Rickman con il suo personaggio era fatto di alti e bassi, ma riusciva a ricavarne forza.

A oltre sei anni dalla sua scomparsa, i diari segreti dell’attore Alan Rickman stanno gettando nuova luce sul perché abbia voluto proseguire col ruolo di Severus Piton nel franchise di Harry Potter.   

Alan Rickman: da dove attingeva la forza per recitare in Harry Potter a dispetto dei problemi di salute

Alan Rickman spiega perché ha deciso di continuare a interpretare Severus Piton nonostante il cancro Cinematographe.it

L’attore si è spento a Londra nel gennaio 2016, all’età di 69 anni, dopo una lunga e logorante battaglia contro il cancro alla prostata, diagnosticatagliela per la prima volta nel 2005. In un estratto del libro Madly Deeply: The Diaries of Alan Rickman, la cui uscita è prevista nel mese di ottobre, si scopre il motivo dietro la scelta. In una nota datata 30 gennaio 2006, pubblicata sul Guardian, commentò la ripresa degli impegni sul set. Intendeva andare avanti, non lasciar nulla di intentato, poiché si trattava della sua storia.

A poco tempo di distanza, in quel di aprile, Alan Rickman condivise ulteriori pensieri, rivelando di non essersi mai chiuso nel proprio guscio. Non appena entrava nella parte avvertiva, però, sensazioni differenti. Allora era complicato essere loquace, sorridente, aperto. Il personaggio portato in scena gli risultava soffocante. Non è mai stato un vantaggio sul luogo di lavoro. Eppure, ciò non lo ha reso meno comunicativo con i colleghi. Per fortuna – aggiungeva Alan Rickman – Daniel Radcliffe indossava le vesti di Harry Potter con facilità e fascino: la forza della gioventù.

Alan Rickman spiega perché ha deciso di continuare a interpretare Severus Piton nonostante il cancro Cinematographe.it

In una pagina del 27 luglio 2007, Alan Rickman esprimeva le sensazioni provate nel leggere l’atto conclusivo della saga, Harry Potter e i Doni della Morte. Piton muore eroicamente, Potter lo descrive ai propri figli come uno degli uomini di maggiore coraggio che abbia mai conosciuto e chiama il figlio Albus Severus, ritenuto un vero e proprio rito di passaggio. Una piccola confessione della Rowling – Severus amava Lily – gli aveva dato un appoggio a cui aggrapparsi.

Leggi anche Rachel Zegler e la lotta contro il cancro al seno: la foto ricordo che invita a prendersi cura di sé

Articoli correlati