365 giorni: il protagonista Michele Morrone risponde alle critiche

Michele Morrone ha voluto rispondere alle critiche mosse contro il film erotico di Netflix 365 giorni, in cui una donna è rapita da un mafioso e costretta ad innamorarsi di lui.

Da leggere

Regé-Jean Page sarà il protagonista del reboot del film The Saint

Regé-Jean Page ha un nuovo ruolo come protagonista nel reboot di The Saint. Regé-Jean Page reciterà e produrrà il reboot...

Black Panther 2: un primo sguardo a sorpresa al sequel Marvel [VIDEO]

Un nuovo video che mostra il set di Black Panther 2: Wakanda Forever rivela un luogo familiare in fase...

American Horror Story 10: il trailer rivela una storia con vampiri e alieni

Il trailer di American Horror Story 10: Double Feature rivela che la nuova serie si dividerà in due storie...  American...

Il film 365 giorni è uno dei più visti su Netflix e anche uno dei più criticati. Questo è ciò che pensa il suo protagonista:

365 giorni è stato un successo internazionale, classificandosi tra i film Netflix più visti in diversi paesi, ma la sua “trama erotica” ha attirato anche molte critiche, come quella apparsa su Change.org, in cui si è chiesto di rimuovere il titolo dalla piattaforma streaming, accusandolo di “romanticizzare la violenza di genere” (come indicato nella petizione). Il lungometraggio di Barbara Bialowas è basato sul romanzo di successo della scrittrice polacca Blanka Lipinska e racconta la storia di una manager, Laura Biel, rapita da un boss della mafia, Massimo Torricelli. La donna ha ora un anno di tempo per innamorarsi di lui. Nel film, le scene di sesso sono molto esplicite, ma non sono certo state quelle a far scaturire le polemiche. Ciononostante, è già stato annunciato il sequel del film.

Leggi anche la nostra recensione del film Netflix 

Il protagonista del film Michele Morrone è diventato uno degli uomini più desiderati di quest’anno. Proprio l’attore ha voluto esprimere il suo punto di vista sul film e rispondere alle critiche che ha suscitato. “Penso che sappiano che quello che vedono sullo schermo non è reale, ma il mio lavoro come attore è di farlo sembrare reale. Questo film non intende minimizzare la realtà della violenza sessuale nel mondo. Non voglio che la gente pensi che questo comportamento vada bene”.

Morrone ha anche voluto precisare di comprendere i retroscena delle critiche: “Capisco la controversia e sono contento che se ne parli. Penso che dobbiamo stare attenti a non limitare l’arte. Che dire allora dei film che parlano di omicidi, guerre e, sì, dei famosi film sulla mafia?”.

Ultime notizie

Regé-Jean Page sarà il protagonista del reboot del film The Saint

Regé-Jean Page ha un nuovo ruolo come protagonista nel reboot di The Saint. Regé-Jean Page reciterà e produrrà il reboot...

Articoli correlati