Riverdale: il riassunto della serie TV (Stagione 1 e 2) per godersi la stagione 3

Riverdale è uscita su Netflix con la terza stagione. Prima di vederla ecco un minuzioso riassunto delle stagioni 1 e 2 di Riverdale.

Dopo essere arrivata su Amazon Prime Video il 1° febbraio, la terza stagione di Riverdale è ora disponibile anche per gli abbonati Netflix dal 1° marzo 2020.

Cominciamo dalle basi: il teen drama Riverdale è un adattamento decisamente dark e modernizzato basato sui personaggi degli Archie Comics. La serie è stata adattata per The CW dal capo creativo degli Archie Comics, Roberto Aguirre-Sacasa. Riverdale è incentrata sull’amicizia di quattro studenti delle scuole superiori: Archie Andrews (interpretato da KJ Apa), Betty Cooper (che ha il volto dell’attrice Lili Reinhart), Veronica Lodge (interpretata da Camila Mendes) e Jughead Jones (con il volto di Cole Sprouse). Ma cosa è accaduto nelle due stagioni precedenti?

Riverdale: ecco il riassunto della prima e della seconda stagione per godersi meglio la stagione 3

Riverdale: i personaggi della serie

Riverdale

Le Terrificanti Avventure di Sabrina 2 e Riverdale: scopri qui tutti i collegamenti tra le due serie

Archie è il ragazzo d’oro del liceo della cittadina di Riverdale, una stella del calcio che mette da parte l’atletica leggera per perseguire la sua passione per la musica. Betty è inizialmente presentata come la perfetta ragazza della porta accanto, ma rivela un lato oscuro inaspettato quando si tratta di vendicarsi. Jughead viene dal “lato sbagliato dei binari”, come dice lui, ed è il figlio di FP Jones, leader della gang Southside Serpents. Lui e Betty si uniscono per sfruttare le loro capacità investigative per risolvere il mistero dell’omicidio di Jason Blossom. Veronica è la ragazza “nuova” in città, costretta a un “declassamento” sociale dopo che suo padre è stato arrestato per appropriazione indebita. Cerca di approfittare di questo suo nuovo inizio per reinventarsi come persona migliore dopo essere stata una “spietata ape regina” a New York.

Le relazioni della prima stagione di Riverdale

Riverdale

Nella stagione 1 di Riverdale, Archie frequenta molte ragazze. La sua migliore amica di lunga data Betty mostra, all’inizio della serie, di avere da sempre una cotta per lui, ma Archie invece intraprende una relazione clandestina con la sua insegnante di musica Miss Grundy (che in seguito scopriamo essere fuggita da un matrimonio violento e aver cambiato nome dopo il trasferimento a Riverdale). Quando la signorina Grundy è costretta a lasciare la città, Archie esce con Josie e Valerie Brown, ma presto il ragazzo intraprende una storia con Cheryl Blossom. Alla fine della stagione, Archie inizia una relazione con Veronica.

La relazione che però ha conquistato di più i fan è quella nata tra Betty e Jughead. I due amici diventano infatti molto più vicini durante le loro indagini sull’omicidio di Jason Blossom, finendo per mettersi insieme. La loro unione, però, sembra essere messa in discussione alla fine della stagione quando Jughead accetta di unirsi alla banda criminale di suo padre.

Riverdale – la stagione 1 e i suoi cliffhanger

Riverdale

La prima stagione di Riverdale si è chiusa con alcuni cliffhanger che hanno reso spasmodica l’attesa per i successivi episodi. Tra questi, il colpo di pistola che il padre di Archie, Fred (interpretato dal compianto Luke Perry), riceve da un misterioso personaggio, Black Hood, lasciandolo tra la vita e la morte proprio nella puntata finale.

Altro colpo di scena è l’ingresso nella serie del padre di Veronica, Hiram Lodge (interpretato da Mark Consuelos). Alla fine della prima stagione, infatti, la madre di Veronica rivela che suo padre è finalmente fuori di prigione e sta andando a vivere con loro a Riverdale. Ciò è particolarmente preoccupante poiché, negli episodi precedenti, abbiamo imparato come Hiram sia molto potente e decisamente senza scrupoli: è stato in grado di rovinare l’attività edile di Fred stando dietro le sbarre.

Altro cliffhanger “bruciante” della fine della prima stagione di Riverdale riguarda l’incendio appiccato da Cheryl Blossom. L’ape regina del liceo di Riverdale ha concluso la serie scoprendo che ad aver ucciso suo fratello Jason è stato suo padre. Inizialmente, la ragazza tenta il suicidio, ma viene salvata da Archie. Decide allora di reagire a questa grande tragedia dando fuoco alla dimora della propria famiglia.

Riverdale 2 e il nuovo antagonista Black Hood

Riverdale

Riverdale: ecco la vera ragione per cui Sabrina non è apparsa nella serie

La seconda stagione di Riverdale inizia dal colpo di pistola esploso contro Fred Andrews. Fortunatamente, portato d’urgenza in ospedale, Fred riesce a salvarsi. Il suo assalitore, Black Hood, è un pluriomicida, l’antagonista al centro di questa stagione: scoprire la sua identità è ora lo scopo principale dei protagonisti.

Inizialmente, Black Hood viene individuato in Svenson (Cameron McDonald) e ucciso dallo sceriffo Keller (Martin Cummins). Una volta ricominciati gli omicidi, però – con il povero Midge Klump (Emilija Baranac) diventato una delle sue vittime – diventa chiaro che è stata presa la persona sbagliata. Alla fine della stagione, si scopre la vera identità di Black Hood: è Hal Cooper (Lochlyn Munro), padre di Betty, che ha portato avanti la “missione purificatrice” iniziata dalla sua famiglia. Nel finale di stagione finisce in prigione.

Riverdale 2 e i misteri della famiglia Cooper

riverdale

Altra trama toccata da Riverdale 2 è quella legata a Chic Cooper (Hart Denton), fratello di Betty scomparso da tempo e ora ritornato a Riverdale. Dopo alcuni indizi e dopo aver rifiutato di fare un test del DNA, Betty indaga sul fratello e scopre che non si tratta del vero Chic.

Messo alle strette, il falso Chic rivela di essere semplicemente amico del vero figlio dei Cooper e di chiamarsi Charles. A suo dire, il vero Chic era morto dopo che la coppia aveva litigato e aveva dunque deciso di fingere di essere il suo ex amico.
Dopo la confessione, i fan hanno potuto incontrare di nuovo “Dark Betty”, ovvero la Betty inaspettata e oscura che decide di vendicarsi “consegnando” Charles a Black Hood, facendolo inseguire attraverso un cimitero.

Altro elemento significativo della seconda stagione di Riverdale è l’omicidio occultato dalla famiglia Cooper. Prima di smascherare il finto fratello, di ritorno a casa, Betty trova sua madre e Chic intenti a pulire il sangue da un cadavere in casa loro. La ragazza si trova costretta ad aiutare a nascondere l’uccisione e a nascondere il corpo, soffrendo però profondamente e sentendosi molto in colpa.

Riverdale 2: l’evoluzione di Cheryl e l’ascesa di Hiram

Riverdale

La seconda stagione di Riverdale è stata significativa anche per Cheryl Blossom (Madeleine Petsch), che ha avuto un’incredibile evoluzione. Ha iniziato una relazione con la giovane Toni Topaz (Vanessa Morgan), membro dei Southside Serpents. Scoperta la relazione, la madre di Cheryl, Penelope Blossom (Nathalie Boltt), affida la figlia alle suore che la costringono a sottoporsi a terapia di conversazione gay. Fortunatamente, viene salvata da questa tortura e interrompe i legami con la sua famiglia, entrando anche lei a far parte dei Southside Serpents.

Hiram Lodge, padre di Vanessa, continua a imporre il suo potere su Riverdale dopo aver messo sua moglie Hermione Lodge (Marisol Nichols) nel municipio con il ruolo di sindaco. Per aiutare la campagna elettorale della moglie, Hiram ha suscitato tensioni con parti diverse, dimostrando che Riverdale ha bisogno di un leader fermo per ristabilire l’ordine. Viene ripreso poi mentre ha un incontro di lavoro con i suoi colleghi nell’atto di pianificare una serie di imprese tra cui un bordello.

Riverdale 2: finale molto diverso per Archie e Jughead

Riverdale

Nel tentativo di ingraziarsi la famiglia della sua ragazza, Archie arriva a stringere degli affari poco leciti con il padre di lei, il mafioso Hiram Lodge. Dopo aver capito quanto profonda fosse la corruzione dell’uomo, Archie si ribella, ma non finisce bene per lui: nell’ultimo episodio di Riverdale 2, infatti, Archie viene incastrato per omicidio a causa di Hiram e trascinato via dalla polizia di fronte a tutta la scuola.

Uno dei più grandi momenti della seconda stagione è sicuramente lo scontro tra le gang rivali dei Southside Serpents e dei Ghoulies. Jughead cerca di fare il pacificatore sacrificando sé stesso: per questo finisce gravemente picchiato, ma alla fine riesce a cavarsela. Suo padre, FP Jones (Skeet Ulrich), decide di ritirarsi dal ruolo di leader della banda, nominando al suo posto il figlio.

Articoli correlati