Avengers: Endgame Cinematographe.it

Avengers: Endgame ha battuto Avatar! È ufficiale: alla fine di questo week end si concretizza l’ennesimo record

Il cinefumetto Marvel Studios, Avengers: Endgame ha superato anche l’ultimo ostacolo e quindi è diventato il film dal più alto incasso a livello globale, di tutti i tempi. Ha battuto Avatar, il cui regno era incontrastato da ben dieci anni, fin da quando è uscito, nel 2009. Adesso il trono è stato affidato ai Marvel Studios e al loro cinefumetto corale, quello che ha messo la parola fine alla vicenda di Iron Man e ha aperto a nuove possibilità dopo la sconfitta del titano pazzo, Thanos.

Ieri, nella Hall H del San Diego Comic-Con, il Presidente dei Marvel Studios e tantissimi attori del MCU si sono presentati ai fan per dare informazioni incredibili su tutto quel che vedremo da adesso in poi, doppo l’uscita di questo straordinario capitolo conclusivo che è stato Avengers: Endgame. Ci saranno serie tv, alcuni ruoli saranno affidati ad altri (Captain America adesso è Falcon), ci saranno viaggi nel Multiverso e incroci incredibili tra serie tv (WandaVision) e film (Doctor Strange 2). Saranno presentati nuovi personaggi e alcuni torneranno per prendere sulle proprie spalle responsabilità “divine”. Tutto per continuare quel che Iron Man iniziò nel 2008: un universo condiviso di storie meravigliose per farci sognare in tempi non del tutto straordinari per il globo. Parliamo di numeri?

Il cinefumetto diretto dai fratelli Anthony e Joe Russo ha superato Avatar e Variety ha “dato i numeri”: Endgame ha superato il tetto dei 2 miliardi 778 milioni e 92mila dollari ieri. Questo significa che, non essendo finita la sua corsa in sala, entro stasera dovrebbe definitivamente superare il traguardo di Avatar, che resta fermo a 2 miliardi, 778 milioni e 97mila dollari.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE