Golden Globes, Martin Scorsese e Tom Hanks: i grandi esclusi dei Golden Globes 2017

Il conduttore della 77esima cerimonia di premiazione dei Golden Globes ha aperto la serata con un monologo irriverente.

Una dei dettagli più importanti dei Golden Globes andati in onda la scorsa notte è stato scoprire come Ricky Gervais avrebbe aperto la scintillante cerimonia di premiazione. Nessuno del pubblico è sfuggito al rovente monologo. Anche i censori hanno avuto il loro bel lavoro da fare senza sapere che in seguito avrebbero dovuto intervenire anche sul discorso di Joaquin Phoenix. Ha preso di mira la maggior parte di Hollywood e ha trattato argomenti del suo passato con battute su Jeffrey Epstein, Ronan Farrow e la cultura del “risveglio”. Il comico è diventato popolare online per punti di vista come questo. Comunque, se la NBC cercava uno spettacolo, ne ha ottenuto uno in grande stile con l’esibizione di Gervais in apertura dei Golden Globes.

“Sarete tutti grati di sapere che questa è l’ultima volta che conduco questi premi. Quindi, non mi interessa. Sto scherzando, non mi è mai importato. Questo è chiaro non solo a me ma anche alla NBC per la quinta volta”, ha iniziato il controverso presentatore. “Quindi, voglio dire, Kevin Hart è stato licenziato dagli Oscar per alcuni tweet offensivi. Pronto?!? Per mia fortuna, la Hollywood Foreign Press non parla inglese. Non hanno idea di cosa sia Twitter”.

Gervais ha detto di essere arrivato alla cerimonia dei Golden Globes in una limousine con una targa fatta da Felicity Huffman. Naturalmente ha fatto riferimento all’attrice che ha completato un periodo in prigione dopo la sua parte nello scandalo altamente pubblicizzato delle ammissioni al college. “Siete tutti bellissimi, tutti in tiro, siete venuti qui in limousine. Sono venuta qui in limousine e la targa è stata fatta da Felicity Huffman”, ha detto mentre la folla era sbalordita. “Ma è sua figlia che mi fa pena. Dev’essere la cosa più imbarazzante che le sia mai capitata”. E suo padre era in ‘Wild Hogs’, quindi…”. Gervais ha poi concluso rivolgendosi a Leonardo DiCaprio: “Quindi, se stasera vinci un premio, non usarlo come piattaforma politica per fare un discorso politico. Non sei nella posizione di dare lezioni al pubblico su nulla, non sai nulla del mondo reale. La maggior parte di voi ha passato meno tempo a scuola di Greta Thunberg. Quindi, se vincete, venite su, accettate il vostro piccolo premio, ringraziate il vostro agente e il vostro Dio e f—-fuori! OK?”

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE