10 cose che non sapevi su Braveheart

Nei panni di William Wallace, Mel Gibson offrì una delle sue migliori interpretazioni: ecco dieci curiosità su Braveheart.

Il mondo intero è rimasto folgorato da quel capolavoro di metà anni Novanta chiamato Braveheart. Insignito di vari Oscar, la pellicola ha saputo emozionare come poch(ssim)e altre della sua generazione. Ti raccontiamo 10 curiosità.

10 curiosità sul capolavoro di Mel Gibson

Braveheart 10 cose che non sapevi Cinematographe.it

1. O tutto o niente

Secondo i piani iniziali Mel Gibson non avrebbe dovuto interpretare William Wallace in Braveheart, poiché sentiva di essere troppo avanti con l’età per il ruolo. Tuttavia, alla fine accettò perché Paramount Pictures lo mise alle strette: avrebbe finanziato il progetto purché capitanasse il cast. Aveva circa 20 anni in più rispetto a quella effettiva del protagonista.

2. Un popolo in rivolta

Tanti scozzesi hanno espresso parole di biasimo per il modo in cui Robert The Bruce è stato ritratto, un eroe nazionale nel Paese britannico. 

3. Un’esercito di comparse

Oltre 1.600 comparse sono state aggiunte nelle scene di battaglia di Braveheart. La maggior parte di loro figurava tra le fila dell’esercito irlandese.

4. Ciak, si (ri)gira!

Tanti scontri inclusi in Braveheart sono state girati una seconda volta: le comparse apparivano con le occhiali da sole, cappelli od orologi…

5. Ambientalisti indignati

Mel Gibson fu travolto dalle polemiche in quanto le associazioni animaliste credevano che i cavalli usati nei combattimenti fossero reali (non era così!).

Braveheart 10 cose che non sapevi Cinematographe.it

6. Realismo al massimo

Anziché usare effetti speciali Gibson decise di scoccare frecce vere durante le scene di battaglia. Alla fine, l’unica lesione arrecata fu un naso rotto.

7. Lontano da Hollywood

Mel Gibson ha spiegato che l’opportunità di lavorare lontano dagli studi di Hollywood è stata una vera fortuna, libero di lavorare senza le fastidiose pressioni dei dirigenti.

8. Extra a caro prezzo

Tra le principali voci di spesa di Braveheart c’è stato il pagamento delle comparse. Ognuna guadagnava 300 dollari a settimana e lavorava circa 14 ore al giorno. In totale – lo ricordiamo – i figuranti furono più di 1.600. 

9. Straordinari di trucco e parrucco

Erano talmente tante le comparse da richiedere sessioni di trucco e parrucco di circa 4 ore complessive al giorno.

10. Epilogo cambiato

Nelle battute conclusive di Braveheart, in seguito alla decapitazione di William Wallace, era previsto che dei fantasmi apparissero camminando tra le persone. L’idea venne poi scartata poiché avrebbe tolto l’effetto drammatico.

Leggi anche Braveheart – Cuore impavido: la storia vera di William Wallace

Articoli correlati