La grande staffetta: trailer e data d’uscita del film con gli atleti paraolimpici

La Grande Staffetta, un anno dopo l'incidente di Alex Zanardi, racconta la staffetta degli atleti paraolimpici lunga quanto l'Italia.

Da leggere

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

The Flash: svelato il simpatico titolo di produzione

The Flash è attualmente in produzione The Flash è il nuovo lungometraggio DC Comics diretto da Andy Muschietti (La madre,...

WandaVision: uno degli sceneggiatori sta lavorando ad un progetto Marvel segreto

WandaVision è stata la prima serie Marvel Studios a debuttare su Disney + WandaVision, miniserie Marvel Studios che ha visto...

Il docu-film La grande staffetta racconterà della staffetta degli atleti paraolimpici lunga tutta l’Italia

Arriverà nei cinema italiani il 28, 29 e 30 giugno, distribuito da Adler Entertainment, il docu-film La Grande Staffetta che, un anno dopo il terribile incidente di Alex Zanardi, racconta la staffetta lunga quanto l’Italia degli atleti paraolimpici appartenenti a Obiettivo3, la Onlus da lui stesso creata. La pellicola è stata realizzata proprio nei giorni antecedenti l’incidente dell’ex pilota e campione olimpionico che, a giugno 2020, durante una gara di handbike è andato a sbattere contro un automezzo sulla strada che da Pienza porta a San Quirico d’Orcia.

“Il film vuole regalare a tutti uno sguardo di forza e speranza verso un futuro che, in questo momento, si presenta così incerto”, si legge nel comunicato stampa. La Grande Staffetta è diretto da Francesco Mansutti e Vinicio Stefanello, prodotto da Obiettivo3 e FilmArt Studio di Barbara Manni.

La sinossi ufficiale ci rivela che:

Attraverso l’Italia: 51 atleti, 20 regioni per ripartire tutti insieme. Rappresentare l’Italia che vuole rialzare la testa. E dimostrare che uniti, si può resistere e lottare per costruire un nuovo futuro. È questo il senso del viaggio degli atleti di Obiettivo 3. Un lungo e impegnativo viaggio che attraversa tutta l’Italia, per incontrare e rappresentare idealmente tutti gli italiani, ed unire l’estremo Nord all’estremo sud della Penisola, in handbike, in bicicletta e in carrozzina olimpica, alcuni dei nostri più forti atleti paralimpici si sono messi in gioco per dimostrare, ancora una volta, che possiamo superare le avversità e i nostri limiti. Ma anche che si può rinascere e che bisogna desiderarlo fortemente. È una lunga corsa, una lunga staffetta per esserci e per fare la propria parte. Per ribadire il valore dell’essere comunità. Per dare un segno di speranza e allo stesso tempo di resistenza. Perché è la voglia di vivere che ci rende forti. È la consapevolezza che possiamo farcela che ci spinge a guardare avanti. È la voglia di cambiare ci rende ancora più determinati per un nuovo futuro. Per affermare che insieme ce la faremo, sostenendoci l’uno con l’altro, passandoci il testimone di mano in mano.

Ultime notizie

Flag Day: il trailer del film esplora il dramma di una famiglia

Flag Day è ispirato ad un libro di memorie Flag Day è il nuovo lungometraggio diretto ed interpretato da Sean...

Articoli correlati