Bussano alla porta – il male è in agguato nel primo enigmatico trailer del film di M. Night Shyamalan

Knock at the Cabin debutterà al cinema il 3 febbraio 2023.

M. Night Shyamalan, uno dei più apprezzati cineasti degli ultimi decenni, è pronto a tornare al cinema con il suo nuovo progetto horror, Knock at the Cabin (in Italia arriverà nei cinema col titolo Bussano alla Porta), tratto dal romanzo The Cabin at the End of the World di Paul Tremblay. Il film – atteso per il 3 febbraio 2023, distribuito da Universal – è pronto a mostrarsi nel primo, enigmatico ed inquietante, trailer.

Knock at the Cabin – trama, trailer e cast dell’horror di M. Night Shyamalan

m. night shyamalan - Cinematographe.it

Al momento si sa poco della trama di Knock at the Cabin, ma a giudicare dalle prime immagini del trailer e dai primi commenti trapelati online, il film farebbe parte del filone horror “home invasion”. M. Night Shyamalan ha rivelato che quella della pellicola è la sceneggiatura che ha scritto in meno tempo e che la bozza finale era lunga appena un centinaio di pagine. Secondo alcune fonti, le atmosfere di Knock at the Cabin ricorderebbero quello di un altro capolavoro del regista, The Visit.

Al centro della vicenda vi è una coppia gay, formata da Eric ed Andrew, felicemente sposati e genitori di una bambina di 7 anni, Wen. A prestare corpo e voce ai due protagonisti sono rispettivamente Ben Aldridge (Fleabag, Pennyworth) e Jonathan Groff – noto al grande pubblico per il suo ruolo nella serie Netflix Mindhunter e in Matrix Resurrections. Ad interpretare i quattro psicopatici che assediano la baita dei due coniugi – sperduta nei boschi del New Hampshire – sono invece Nikki Amuka-Bird (Old), Dave Batuista – Drax del MCU, prossimamente su Netflix nel sequel di Knives Out -, Rupert Grint – Ron Weasley nella saga su Harry Potter, già diretto da Shyamalan nella serie Apple Servant -, ed Abby Quinn. Il regista torna al cinema dopo il successo di Old, che ha sbancato i botteghini di tutto il mondo nell’estate del 2021, pur non convincendo totalmente la critica e il pubblico.

Articoli correlati