Arriva la stagione 2 di The Deuce: ecco il trailer ufficiale

The Deuce sembra essere riuscito a raggiungere quello che Vinyl avrebbe sempre voluto essere: un ritratto complesso e multistrato di un’industria dello spettacolo che si è animata negli anni ’70, che ne mostra l’eccitazione e la tragedia. Per essere chiari, The Deuce è sempre stato questo (vale a dire, ottimo), ma visivamente si sta spostando nell’era che Vinyl ha interpretato. Il salto di scena alla fine degli anni ’70 significa anche un sacco di cambiamenti per il cast principale, specialmente per quanto riguarda le donne, che stanno iniziando a trovare la loro voce e si prendono carico dei loro destini. O almeno ci provano. Il processo non è facile, ma una delle cose migliori di The Deuce è quanto ci fa preoccupare della vita quotidiana dei suoi interpreti.

La Stagione 2 di The Deuce è composta da nove episodi in totale, uno in più rispetto alla prima stagione, e i registi includono Alex Hall (Treme), Steph Green (The Americans), e Susanna White (Parade’s End), tra gli altri. In particolare, tutti tranne uno dei registi quest’anno sono donne. Potete vedere il nuovo trailer di The Deuce qui sotto, insieme alle prime immagini. La serie vede la partecipazione di Maggie Gyllenhaal, James Franco, Gary Carr, Gbenga Akinnagbe, Margarita Levieva, Dominique Fishback, Emily Meade, Lawrence Gillard, Jr., Chris Bauer, Michael Rispoli, Chris Coy e Luke Kirby. La serie ritorna su HBO il 9 settembre.

Ecco la sinossi ufficiale della stagione 2 di The Deuce:

In una città culturalmente dinamica quanto distopica, lo show trova i suoi protagonisti al culmine dell’età d’oro del porno, quando il sogno di un cinema mainstream X-rated è improvvisamente una realtà credibile e la cultura della pornografia e la sua sfacciata mercificazione del sesso stanno trovando sempre più trazione tra sempre più americani.

Disco e punk sono in pieno svolgimento e la corruzione della polizia e la tolleranza politica per la corruzione di New York sono al culmine. E la mafia, il primo sostenitore della pornografia nel momento in cui i tribunali hanno dichiarato la sua legalità, ora è apparentemente pronta a raccogliere grandi profitti. Un’industria comparabile – e, in un certo senso, più professionale – il porno sta crescendo anche sulla costa occidentale. Ma per ora, New York si tiene sommersa da film, musica e arte, mentre le feste alimentate dalla droga infuriano.

The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe The Deuce Cinematographe