Matthew Rhys è l’interprete di Perry Mason nella serie tv prodotta dall’interprete di Iron Man

I più giovani non conosceranno Perry Mason ma tutti gli altri hanno sicuramente sentito parlare, almeno una volta, della serie televisiva prodotta tra il 1957 ed il 1966. Ebbene, a distanza di oltre cinquant’anni, i gialli descritti da Erle Stanley Gardner nei suoi romanzi, torneranno sullo schermo. Al centro di tutto, ci sarà Matthew Rhys nel ruolo del protagonista Perry Mason, ovvero l’avvocato per antonomasia. A lui si aggiungeranno Tatiana Maslany (Orphan Black), John Lithgow, Chris Chalk, Juliet Rylance e Shea Whigham. Ad occuparsi della regia è stato Tim Van Patten, mentre la produzione è stata affidata a Rolin Jones, Ron Fitzgerald e Susan Downey.

Dolittle: Robert Downey Jr. deliziato dalla scoperta che Britney è sua fan

La nuova serie tv è stata prodotta anche da Robert Downey Jr. che ha condiviso, attraverso il suo canale Twitter, un video che ci fa dare una prima occhiata a Matthew Rhys nel ruolo dell’avvocato difensivo Perry Mason. “So che è martedì perché indosso ancora il mio pigiama domenicale. So anche che abbiamo modo di dare una sbirciatina esclusiva a Perry Mason“: queste le parole dell’interprete di Iron Man.

Il progetto è in piedi da tempo e, al principio, nasceva per essere un unico film, la cui sceneggiatura avrebbe dovuto portare la firma di Nic Pizzolatto. Di seguito, ciò di cui la serie tv racconterà:

1932, Los Angeles. Mentre il resto del Paese si sta riprendendo dalla Grande Depressione, questa città è in piena espansione: Petrolio! Giochi olimpici! Ed un bambino rapito! Basato sui personaggi creati da Erle Stanley Gardner, questa serie segue le origini del più leggendario avvocato della difesa criminale americana, Perry Mason. Quando il caso del decennio si abbatte sulla sua porta, la ricerca incessante della verità di Mason rivela una città fratturata e, forse, una via per la redenzione per se stesso.