Dal prossimo giugno Netflix distribuirà Arthdal ​​Chronicles, una nuova serie fantasy coreana

Il gigante dello streaming Netflix ha preso in carico la distribuzione di una nuova serie fantasy, dai tratti cupi e drammatici. Arthdal ​​Chronicles è stata prodotta da Studio Dragon per l’emittente coreana. Andrà in onda, infatti, a partire dal 1 giugno in Corea ma Netflix la diffonderà a livello globale sempre agli inizi di giugno.

Diretto da Kim Won-seok e scritto da Kim Young-hyun e Park Sang-yeon – due pluripremiati sceneggiatori di drammi coreani-, Arthdal ​​Chronicles racconterà diverse storie sulla lealtà tribale e sulle lotte di potere nella mitica terra di Arth. La serie si prepone il compito, infatti, di descrivere la nascita della civiltà e delle nazioni nei tempi antichi. La produzione, inoltre, vanta di un cast stellato guidato da Song Joong-ki (Un lupo mannaro, Discendenti del Sole), Jang Dong-gun (Taegukgi), Kim Ji-won (Discendenti del Sole) e Kim Ok-bin (Thirst, Steal Heart).

Di seguito potete dare uno sguardo al teaser trailer di Arhdal Chronicles.

Arthdal ​​Chronicles si va ad aggiungere al progetto di Netflix di integrare al suo catalogo una produzione di stampo coreano. Secondo quanto riportato da Variety, tali aggiunte hanno contribuito ad incrementare gli abbonamenti di circa due milioni e a conquistare il cuore dei fan per i drammi di stampo coreano anche all’estero.

Street Food – la docuserie sullo street food orientale

Le altre acquisizioni di Netflix in Corea includono Memories of the Alhambra, anch’esso prodotto da Studio Dragon per tvN, e Sky Castle. Ulteriori successi sulla piattaforma sono stati riscontrati per due serie che, dopo l’acclamazione del pubblico della prima stagione, stanno dirigendo la produzione di una seconda: parliamo infatti di Kingdom e My First First Love.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto