Amazon Prime, a settembre aumenteranno i costi dell’abbonamento

Il rialzo è pari al 40% circa.

Dopo essere toccato agli Stati Uniti a febbraio, il rincaro al costo dell’abbonamento di Amazon Prime arriva anche in Europa. E non si tratterà di un aumento dei prezzi di poco conto, dal momento che in alcuni Paesi sarà pari addirittura al 43%. Amazon ha giustificato questo rincaro ai costi dell’inflazione e all’aumento delle proprie spese. La data da segnare sul calendario è il 15 settembre: da quel giorno tutti i nuovi sottoscrittori di abbonamenti ad Amazon e pure quelli vecchi che lo rinnoveranno dopo quella data vedranno il rialzo sul loro contratto.

Di quanto aumenta l’abbonamento ad Amazon Prime in Italia?

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere cinematographe.it

Anche in Italia gli utenti conosceranno un aumento nel prezzo del loro abbonamento ad Amazon Prime a partire dal 15 settembre. Per la precisione chi ha sottoscritto l’abbonamento mensile vedrà la quota lievitare dai 3.99€ che paga attualmente ai 4.99€ per un aumento pari al 25%; chi invece ha la sottoscrizione annuale passerà dai 36.00€ che paga attualmente ai 49.90€ per un aumento pari al 38.6%. Forti sono state le reazioni dei clienti di Amazon che dal canto suo si è difeso con una lettera scritta a tutti i sottoscrittori di abbonamenti: “È la prima volta che modifichiamo il prezzo di Prime in Italia dal 2018. Nel frattempo abbiamo ampliato la selezione di prodotti disponibili con consegna Prime veloce illimitata, senza costi aggiuntivi; abbiamo attivato e migliorato la consegna di generi alimentari con Amazon Fresh; e abbiamo aggiunto sempre più intrattenimento digitale di qualità, come serie TV, film, musica, giochi e libri. In particolare, Prime Video ha ampliato la raccolta di serie e film Amazon Originals e ha attivato l’accesso allo sport dal vivo, come la UEFA Champions League“.

Leggi anche Cosa vedere su Amazon Prime Video a luglio 2022? Tutti i film e le serie TV in catalogo

Articoli correlati