wandavision, cinematographe.it

Naturalmente, non è tutto oro quel che luccica. La protagonista di WandaVision, Elizabeth Olsen, sulla cosa un po’ difficile del lavorare per la Marvel

WandaVision è la serie MCU che approderà su Disney+ nel 2021. La protagonista è Elizabeth Olsen e con lei rivedremo Visione, interpretato da Paul Bettany. Nonostante il Marvel Cinematic Universe crei prodotti d’intrattenimento straordinari per il pubblico, lavorare al suo interno a volte non deve essere facile per gli attori. Un esempio lampante è stato in passato Chris Evans, che aveva molta paura nell’accettare il ruolo di Captain America perché non voleva sentirsi legato ad uno stesso progetto per molti anni a venire (cosa che poi non sembra averlo particolarmente penalizzato, avendo lui lavorato ad altri film, nel frattempo). Allo stesso modo la Olsen ha spiegato quanto segue del suo lavoro nel MCU, nel corso di un’intervista con Entertainment Weekly:

La cosa che è stata un po’ difficile per me è che mi piacerebbe ogni tanto fare un film indipendente di quattro settimane, dove c’è un inizio e una fine. Quando ho girato Sorry For Your Loss, anche se ho adorato quell’esperienza, devo dire che produrre una pellicola è un lavoro ininterrotto di dieci mesi, e lo stesso capita alla Marvel. Insomma, non è facile programmare i miei progetti indipendenti che mi piacerebbe trovare il tempo di fare. Ma non ho letteralmente il tempo di farlo. Quindi, c’è un pezzo di me che mi manca davvero. E c’è un pezzo di me che vuole tornare a teatro.

Che ne dite?

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto