True Detective 3 – secondo HBO è ancora possibile

Da leggere

Eternals è il primo film Marvel con una coppia di supereroi gay

Eternals getta le basi per un'importantissima rivoluzione nel mondo dei supereroi sul grande schermo Phastos, uno dei membri degli Eterni,...

Chi era Ludovica Modugno? La sua vita fra doppiaggio, cinema e teatro

Si è spenta il 26 ottobre, a 72 anni, Ludovica Modugno, a causa di un malore che l’aveva colpita...

Ai confini del male. Alfieri e il cast parlano del film, dal “finale cinico” alle citazioni cinefile

Liberamente ispirato al romanzo Il Confine di Giorgio Glaviano (Marsilio Editore), Ai confini del male è un thriller ricco...

Block title

Nonostante le cose non sembrino andare a gonfie vele, la HBO vuole dare un’altra possibilità a True Detective 3, insistendo nel dire che non è ancora una serie morta.

La serie ha visto infatti un aumento eccezionale durante la prima stagione, che ha caratterizzato non solo un paio di prestazioni impeccabili da parte di Matthew McConaughey e Woody Harrelson, ma anche un mistero affascinante, la scrittura avvincente dal creatore della serie Nic Pizzolatto e la tremenda regia di Cary Fukunaga, che ha diretto ogni episodio.

Dopo l’acclamata prima stagione True Detective 2, pur avendo tra grandi attori di Hollywood, ha registrato uno dei più grandi crolli della storia televisiva recente.

True Detective 2 è stata non solo resa antipatica ma anche ridicolizzata, biasimata e insultata. Così, la nuova ‘gallina dalle uova d’oro’ della HBO ha fatto presto a perdere la propria lucentezza. Tutto sembrava suggerire una cancellazione della terza stagione, eppure, nonostante tutto e tutti, la rete televisiva sembra non volersi arrendere e regalare un’altra speranza alla serie.

Questo fine settimana il nuovo capo di programmazione della HBO, Casey Bloys, ha annunciato che si sta ancora discutendo sulla possibilità di una terza stagione e a tal proposito ha aggiunto:

“Non è finita, ma non sappiamo ancora dirvi con certezza se ci sarà una terza stagione”, ha detto Bloys, per poi continuare a far notare che è aperto a far entrare anche altri nel cast tecnico, fermo restando che la supervisione resta comunque monopolio di Pizzolatto, il che sarebbe un rilevante cambiamento di ritmo per lo show.

In effetti, gran parte della critica inerente True Detective 2 ha attaccato proprio Pizzolatto per come ha agito. Inoltre, a differenza della stagione 1, la seconda stagione si è servita di più registi. Questo da una parte è dovuto alla necessità di dover rispettare i tempo impost dalla HBo per la premiere, ma forse anche per ‘ostacolare’ le manovre di Pizzolatto.

Per tornare alla possibilità di una terza stagione della serie, possiamo dire che sicuramente la seconda stagione non è stata delle migliori, ma sentire Bloys che ha ancora speranze per lo show è comunque una bella cosa, specie per i fan più accaniti.

In riferimento a quanto detto prima, è necessario ricordare che Pizzolatto ha un accordo globale con la HBO che riguarda senza dubbio lo sviluppo di altre serie di True Detective.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Eternals è il primo film Marvel con una coppia di supereroi gay

Eternals getta le basi per un'importantissima rivoluzione nel mondo dei supereroi sul grande schermo Phastos, uno dei membri degli Eterni,...

Articoli correlati