The Witcher: il doppiatore di Geralt nel videogioco è dispiaciuto dall’addio di Cavill

L'attore ha lasciato spazio, all'interno della quarta stagione, a Liam Hemsworth per motivi ancora da chiarire.

The Witcher è sicuramente una delle IP letterarie più promettenti degli ultimi anni: la saga letteraria fantasy, nata negli anni ’90 dalla penna di Andrzej Sapkowski, è poi divenuta una saga videoludica ideata da CD Projekt RED che, con tre capitoli, usciti rispettivamente nel 2007, 2011 e 2015 hanno collezionato dei successi in tutto il mondo, segnando inevitabilmente un altro passaggio di questo franchise in un altro media. Netflix, infatti, ha capito che era il momento di lanciare anche la propria versione del cacciatore di mostri Geralt di Rivia e nel 2019 ha lanciato la prima stagione, con Henry Cavill (Man of Steel, Enola Holmes 2) ad incarnare il protagonista della storia.

The Witcher - Cinematographe

The Witcher ha debuttato su Netflix, con la prima stagione, nel 2019

Ebbene, The Witcher ha continuato la sua corsa con un’altra stagione, arrivata a dicembre 2021, mentre la terza stagione è in arrivo nell’estate del 2023. In tutto questo, purtroppo, è accaduto un fatto che ha sconvolto non solo gli appassionati dello show Netflix, ma anche la produzione stessa della realizzazione. Henry Cavill, infatti, ha annunciato ufficialmente il suo ritiro dalla serie a partire dalla quarta stagione, con Liam Hemsworth (Hunger Games, I mercenari 2) fratello del celebre Chris, a sostituirlo nei panni di Geralt. Non si sa ancora come mai questa fuga, ma probabilmente la causa sembrerebbe essere attribuita dal fatto che James Gunn vuole a tutti i costi un nuovo lungometraggio su Superman ed Henry Cavill ha scelto di dare fiducia alla Warner Bros.

Una notizia, questa della quarta stagione di The Witcher, che in realtà ha colpito duramente anche il doppiatore di Geralt nei videogiochi, Doug Cockle, che, in una recente intervista per Eurogamer, ha spiegato di essere molto rammaricato dalla cosa e che non è il momento di cercare di comprendere come mai Cavill ha rinunciato alla parte.

Beh, penso che sia davvero triste. E ci sono molte persone che speculano sui motivi per cui ha deciso di andarsene, ma qualunque sia il motivo, penso che sia triste, perché Henry ha fatto un lavoro favoloso come Geralt di Rivia.

Leggi anche The Witcher 3: un teschio sancisce la fine delle riprese [FOTO]

Articoli correlati