The Walking Dead Cinematographe.it

L’ex interprete di Carl Grimes ammette che lasciare The Walking Dead è stato “piuttosto difficile” dopo otto stagioni

L’attore Chandler Riggs si è aperto in merito alle sensazioni provate per l’abbandono del suo storico ruolo nella zombie series. L’ex volto di Carl Grimes in The Walking Dead ha raccontato che la sua uscita non era quella che sperava per il suo personaggio. Carl muore a metà dell’ottava stagione, quando dopo aver salutato i genitori Rick (Andrew Lincoln) e Michonne (Danai Gurira) decide di togliersi la vita perché ha il destino segnato (è stato morso da un vagante).

C’è una differenza che ha preso alla sprovvista tutti anche l’attore Chandler Riggs perché fumetto di The Walking Dead il personaggio di Carl non muore in quel punto del racconto. “Quando l’ho lasciato, anche se il personaggio è sempre con me, è come se la maggior parte della mia vita memorabile fosse in quello show“, ha dichiarato l’attore ventunenne durante un’apparizione virtuale al Wizard World 2020. “È stata un’esperienza incredibile poter far parte di una famiglia come quella per così tanto tempo e crescere in uno spettacolo che è arrivato dove si trova ora. Questo non succede a molti. Mi sento semplicemente super fortunato a far parte di tutto The Walking Dead”, ha aggiunto Riggs.

Nel 2018, Chandler Riggs ha dichiarato che l’allora showrunner Scott Gimple non aveva menzionato la morte di Carl nei colloqui preliminari per la Stagione 8, in cui poi il personaggio morì durante la guerra tra Rick, Negan (Jeffrey Dean Morgan) e i Saviors. La morte di Carl avrebbe ispirato suo padre a risparmiare Negan e farlo prigioniero nel finale di stagione, Ira. Riggs non avrebbe saputo che Carl sarebbe morto fino a quando non avesse eseguito le prove per l’episodio 6 della Stagione 8, Il re, la vedova e Rick, in cui Carl viene morso mentre aiutava il sopravvissuto solitario Siddiq (Avi Nash) a buttare giù i camminatori. Tre episodi dopo poi il personaggio avrebbe abbandonato per sempre lo show.

Onestamente, essere in The Walking Dead, è stata solo un’esperienza insostituibile. Era davvero tutto ciò che avevo conosciuto, ed è stato piuttosto difficile andarmene perché non era come previsto come speravo. Eppure uscire dallo show mi ha aperto così tante altre strade e ho avuto modo di interpretare così tanti altri personaggi che non ero abituato a interpretare perché avevo appena interpretato un personaggio per otto anni” ha poi aggiunto Riggs.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE