The Umbrella Academy, Elliot Page elogia la transizione del suo personaggio: “Raramente abbiamo il controllo sulle nostre storie”

Per Elliot Page e lo showrunner di The Umbrella Academy l'identità di genere di Viktor non è "l'obiettivo principale del personaggio", ma hanno in programma di continuare a esplorare questi temi nelle stagioni future

Quando la star di The Umbrella Academy Elliot Page ha fatto coming out come uomo transgender per i fan dell’amata serie Netflix è stato ovvio fin da subito che i produttori e i creatori avrebbero dovuto trovare qualche “espediente narrativo” per adattare il suo personaggio alla sua nuova vita. La terza stagione della serie, che è arrivata su Netflix la scorsa settimana, ha pienamente abbracciato i cambiamenti avvenuti nella vita privata dell’attore, trasferendoli anche al suo personaggio, ora di nome Viktor. Tuttavia, vista anche la sua storia nelle precedenti stagioni (specialmente la seconda), la transizione di Viktor non è sembrata forzata o fuori narrazione, anzi, ha pienamente arricchito il personaggio, donandogli nuove sfumature. Il team dietro alla serie ha però dovuto faticare molto per trovare il giusto modo affinché ciò avvenisse. In una nuova intervista con The Hollywood Reporter, Elliot Page e lo showrunner Steve Blackman hanno parlato del loro approccio alla transizione di Viktor e di cosa significa per loro la nuova trama.

Anche il personaggio di Elliot Page in The Umbrella Academy ha finalmente abbracciato la sua vera identità

The Umbrella Academy 3

“Penso che una delle cose più speciali di questo sia il modo in cui è stato gestito”, ha detto Page. “Non è privo di momenti emotivi tra i suoi fratelli. Penso che ognuno di quei momenti sia speciale e in perfetta correlazione con il tipo di relazione che ha con quel fratello specifico. La scena in cui Luther e Diego stanno scendendo le scale e l’imbarazzo di Luther sono tutte cose che sto vivendo o che ho vissuto anche io nella vita reale. Da persona trans ho vissuto tutte queste nuove esperienze che non avevo mai vissuto prima. Poi queste scene hanno richiamato quello che ho vissuto ed è stato davvero incredibile. Raramente abbiamo il controllo sulle nostre storie. Quindi è stato davvero speciale”.

Lo showrunner Steve Blackman ha anche anticipato i piani futuri per continuare ad esplorare la questione, ma è fermamente convinto che essere trans sia semplicemente uno dei tanti elementi del personaggio di Viktor. “Voglio dire, posso solo dire che avrà un impatto sulla trama di Viktor. Abbiamo idee su cosa vorremmo fare se fossimo abbastanza fortunati da fare una stagione 4. Quello che ho pensato fosse bello è che non è diventata la trama dello show, siamo stati in grado di creare qualcosa che sembrava molto equilibrato e reale, autentico. Vogliamo continuare a farlo andando avanti”.

Elliot Page gli ha dato ragione, ma non vede l’ora di raccontare altre storie trans rallistiche nello show in futuro, se dovesse venir rinnovato per un’altra stagione. “Come ha detto Steve, non è l’obiettivo principale del personaggio”, ha detto Page. “Ma naturalmente, sorgeranno altri momenti e temi che vi faranno riferimento”.

Fonte: IW
Tags: Netflix

Articoli correlati